Lazio Primavera, Francucci saluta dopo 13 anni in biancoceleste

lazio primavera raul moro
© foto www.imagephotoagency.it

Questa finestra di mercato ha visto la Lazio protagonista soprattutto delle cessioni, tra queste anche quella del Primavera Francucci

Gennaio è stato un mese di tagli per la Lazio: oltre a Durmisi e Berisha, anche in Primavera ci sono state molte cessioni. L’ultimo giorno di mercato ha visto Francucci lasciare i biancocelesti dopo tredici anni.

Il giocatore ha voluto salutare la società tramite un lungo post su Instagram, dove ha detto: «Oggi è un giorno un po’ particolare… un giorno in cui si chiude una pagina della mia vita e se ne apre un’altra… È un giorno in cui mi sono passati mille pensieri per la testa, in cui ho ripensato appunto alle tante battaglie sui campi con questa maglia, affianco ai miei compagni, vari dei quali sono diventati anche grandi amici fuori dal campo di gioco. Dal 2007 in cui ho iniziato sono passati 13 anni… 13 anni fatti non sempre di alti ma anche di bassi, in cui mi sento di aver dato tutto per questa maglia.Voglio ringraziare tutti i compagni, la società e tutti i mister, anche e soprattutto quelli che mi hanno fatto giocare meno perché è proprio lì, in quei momenti difficili, che sono cresciuto tanto ed ho imparato a dare tutto, sempre in ogni allenamento mettendo da parte i giudizi, le delusioni e lavorando a testa bassa. Ora è il momento di iniziare una nuova avventura. Testa bassa verso l’obiettivo».

View this post on Instagram

Oggi è un giorno un po’ particolare…un giorno in cui si chiude “una pagina” della mia vita e se ne apre un’altra.. È un giorno in cui mi sono passati mille pensieri per la testa , in cui ho ripensato appunto alle tante battaglie sui campi con questa maglia, affianco ai miei compagni , vari dei quali sono diventati anche grandi amici fuori dal campo di gioco…dal 2007 in cui ho iniziato sono passati 13 anni.. 13 anni fatti non sempre di alti ma anche di bassi , in cui mi sento di aver dato tutto per questa maglia.. Voglio ringraziare tutti i compagni , la società e tutti i mister , anche e soprattutto quelli che mi hanno fatto giocare meno perché è proprio lì , in quei momenti difficili che sono cresciuto tanto ed ho imparato a dare tutto sempre in ogni allenamento mettendo da parte i giudizi , le delusioni e lavorando a testa bassa. Ora è il momento di iniziare una nuova avventura. Testa bassa verso l’obiettivo.

A post shared by Fabio Francucci (@fabiofrancucci8) on

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy