Lazio, Orsini: «Situazione infortuni molto seria per Inzaghi»

tifosi lazio
© foto As Roma 19/10/2019 - campionato di calcio serie A / Lazio-Atalanta / foto Antonello Sammarco/Image Sport nella foto: tifosi Atalanta

Il giornalista del Tg R Orsini ha parlato della situazione infortuni in casa Lazio e della trattativa per Kumbulla

Intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, il giornalista sportivo Stefano Orsini ha fatto il punto sulla situazione infortuni in casa Lazio e non solo.

«Era la partita più difficile che si potesse affrontare e nei venti minuti decisivi c’erano 7 titolari in meno. Tornare a casa con un pareggio sarebbe stato diverso. L’Atalanta ha creato molto, ha meritato di segnare. Bisogna andare avanti. Ora il problema principale restano gli infortunati, anche se credo che Inzaghi avesse già in mente il turnover. Non credo che Cataldi ci sarà, ha subito una brutta distorsione. Nemmeno Luis Alberto è al meglio, la questione è complicata. Quando si parlava delle rose lunghe avvantaggiate, non erano parole al vento. Molte squadre sono nella nostra situazione: il Lecce è con i giocatori contati. Correa mezzala può essere una soluzione, ma solo se l’emergenza sarà totale. Giocatori che hanno giocato di meno ma che sono di ruolo possono dare il loro apporto. Bastos potrebbe giocare domani, è giusto dargli una chance. Le soluzioni provate in questi giorni credo siano state molte, come credo ci saranno anche delle modifiche dal punto di vista tattico perchè, nonostante gli esterni abbiano corso tanto, nelle occasioni dei gol subiti c’è il loro zampino. Fiorentina? L’assenza di Caceres conta poco. Tutte le squadre hanno voglia di venire a battere la Lazio all’Olimpico, così vorrà anche la Fiorentina. Domani c’è solo un risultato possibile per tornare a correre. Mancano 8 punti alla qualificazione matematica in Champions.

Kumbulla? Non è un titolare da quattro anni in Serie A, ma mi fido ciecamente di Tare. Per me non è un giocatore da €28mln, sempre se le cifre saranno quelle. Può essere comunque un buon prospetto. Questa è una buona operazione anche per riaccendere l’ambiente e poi si sta bruciando la concorrenza di Inter e Juventus: mossa da grande squadra. Potrebbe essere il dopo Radu, andando proprio a lavorare sul centrosinistra. Come finirà la partita della Juventus di questa sera? Sicuramente tanto a poco per i bianconeri».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy