Lazio, Nesta: «Lazio squadra forte. Allenarla? Sarebbe un sogno!»

Lazio Uefa
© foto @FrosinoneCalcio

Anche Alessandro Nesta tra i protagonisti durante la premiazione Manlio Scopigno, ad Amatrice

Ad Amatrice va in scena la nuova edizione del premio «Manlio Scopigno». Tra i presenti, anche Alessandro Nesta, capitano di mille vittorie con la Lazio ed attuale allenatore del Frosinone. Raggiunto dai microfoni di Radio Radio, le parole dell’ex biancoceleste: «Abbiamo trovato un po’ di difficoltà all’inizio, ma le cose adesso stanno andando meglio. Speriamo di tirarci fuori da una situazione di partenza un po’ complicata. Proveremo a fare un grande campionato, quest’anno la B è più difficile rispetto agli anni passati. Nazionale? L’Italia ha un gruppo forte, fatto da ottimi giocatori che devono accumulare esperienza in campo internazionale. Spero che i club italiani vadano avanti in ambito europeo per fare crescere i giovani italiani».

«Chi è il nuovo Nesta? Non lo so, io da giovane ho avuto la possibilità di giocare match internazionali e crescere prima. Oggi è più difficile. La Lazio? È forte, ha una grande rosa. Il lavoro della società ha dato ottimi risultati nel tempo, ora è un club solido e importante. Speriamo che questa condizione duri nel tempo. Il MIlan? In pochi anni hanno cambiato tante volte proprietari, direttori, allenatori. Sono sempre ripartiti da zero, così non cresci. Non si possono pretendere risultati subito, serve aspettare un po’».

«Il mio sogno nel cassetto è fare questo mestiere a livelli più alti possibili, vorrei arrivare al top anche da allenatore. Come lo sono stato da giocatore. Futuro sulla panchina della Lazio? E che ne so (ride ndr). Vediamo, devo ancora fare tanta gavetta. È un mestiere difficile che richiede esperienza, la sto facendo. La Lazio è una società importante, quindi allenarla sarebbe il sogno di tutti».