Connettiti con noi

Hanno Detto

Oddi: «Alla Lazio manca freddezza. Preferisco Pedro a Felipe Anderson»

Pubblicato

su

Giancarlo Oddi, giocatore dello Scudetto del ’74, ha commentato il prossimo impegno della Lazio, in casa del Cagliari: le sue parole

Giancarlo Oddi, per le frequenze di Radiosei, ha analizzato la gara di domani tra Cagliari e Lazio. Ecco le sue parole:

GARA DI DOMANI – «Il Cagliari è sportivamente resuscitato, tirandosi fuori dalla melma dei bassi fondi. Non me l’aspettavo, Mazzarri sta facendo un ottimo lavoro. Giocano in casa, in uno stadio caldo, sarà una partita molto difficile. Tecnicamente c’è un abisso fra Lazio e Cagliari, ma servirà l’approccio giusto. Vorrei rivedere il primo tempo della gara contro il Napoli, ma stavolta senza errori sotto porta. La Lazio ha perso le ultime partite per la mancanza di freddezza in zona gol, ma sotto il punto di vista del gioco, la strada è assolutamente quella giusta. Le armi dei sardi sono la fame e la grande cattiveria. Sono in una posizione di classifica discreta, ma sanno che il rischio di essere risucchiati è dietro l’angolo. La Lazio deve giocare la sua partita senza lasciarsi sfuggire le occasioni da gol».

BALLOTTAGGIO IN ATTACCO – «Felipe Anderson sta giocando un po’ a sprazzi, ha delle fiammate che alterna a momenti meno intensi. Pedro è più continuo e dà garanzie anche a gara in corso. Dal primo minuto scelgo sempre il canario, perché è un giocatore di spessore che sa interpretare più momenti all’interno di partite difficili».