Lazio, tra scetticismo ed esperienza ecco la vittoria di Caceres: un riconferma conquistata sul campo…

caceres
© foto www.imagephotoagency.it

Martin Caceres resterà alla Lazio anche il prossimo anno in virtù di un rinnovo contrattuale automatico al raggiungimento di un certo numero di presenze, ma il difensore aldilà di tutto ha dimostrato di poter far parte in maniera anche importante del gruppo biancoceleste

Ennesimo colpo a zero azzeccato. Martin Caceres è arrivato in silenzio e piano piano ha scalato le gerarchie conquistandosi un posto come prima alternativa del terzetto Luiz Felipe, de Vrij, Radu. L’uruguaiano ha giocato nel centro-destra, nel centro-sinistra e come centrale nella difesa a 4. Ha convinto in ognuno di questi ruoli e grazie alle sue prestazioni si è guadagnato la riconferma.

RINNOVO E RENDIMENTO – Al contrario di quanto si possa credere, la permanenza alla Lazio di Caceres, oltre che a un rinnovo automatico è dovuto ad una costanza di rendimento ritrovata. Il difensore sembra essere tornato quello dei tempi della Juventus, dove pur giocando poco rispondeva sempre presente quando chiamato in causa. La sua permanenza a Roma inizialmente sarebbe dovuto avvenire tramite un prolungamento di un anno, che scattava al raggiungimento di un numero di presenze stabilite e al momento anche superato. Vedendo l’importanza di Martin nella Lazio però, tutto fa pensare che la sua riconferma è stata voluta più che costretta. Inzaghi lo ha individuato come un rinforzo di esperienza e quando lo ha avuto a disposizione gli ha quasi sempre trovato un posto, anche se il terzetto attuale dà garanzie. Una permanenza non forzata, ma gradita. Il continuo di un’avventura che regalerà ancora altre soddisfazioni come la prima arrivata a Firenze. Una gol fondamentale per la Champions che Martin spera di ritrovare già domenica, quando sarà chiamato a sostituire Radu. Una rete fatta e tante evitate. Garanzia, esperienza, usato sicuro, in attesa del dopo-de Vrij la Lazio ha trovato un altro leader difensivo. Può fare tutto. Il titolare o anche la riserva di lusso. Zero polemiche, tanti sorrisi. Questo è Martin Caceres.

Articolo precedente
Cecchi: «Champions? era un sogno, ora un obiettivo. La Lazio mi è entrata nel cuore»
Prossimo articolo
formelloFormello – Primo allenamento della settimana: Lukaku e Luis Alberto a riposo