LAVAGNA TATTICA – Il fraseggio tra Immobile e Caicedo funziona

lazio immobile intesa caicedo
© foto www.imagephotoagency.it

Immobile non porta solo tanti gol alla Lazio. Oggi è un giocatore molto più associativo rispetto al passato, che fraseggia bene sul corto

 

(Di Jacopo Azzolini) Immobile alla Lazio è diventato uno dei migliori attaccanti italiani, con medie realizzative disumane. Tuttavia, più ancora dei gol, è la sua evoluzione tattica che svetta in un giocatore che fino a qualche anno fa sembrava specifico e limitato. Rispetto alla punta iper-verticale che aveva bisogno di tanto campo davanti a sé, oggi Immobile è migliorato sia tecnicamente che tatticamente, fa bene anche in un calcio di possesso più elaborato in cui si attacca pure in spazi brevi.

La situazione di gioco che meglio fotografa la sua evoluzione è la capacità di dialogo col compagno di reparto (che esso sia Correa o Caicedo). Dimostra un’intesa e una pulizia tecnica notevoli, sa sempre quando venire incontro e quando invece aggredire la profondità. Un esempio nella slide sopra, in cui con il suo movimento porta via il difensore e serve Caicedo con un preciso tocco. Il fatto che Inzaghi faccia giocare Immobile molto vicino all’altra punta, proprio per cercare fraseggi di prima sul corto, mostra l’incredibile crescita dell’attaccante campano, oggi un giocatore molto più associativo rispetto al passato.