Lille, si pensa già al riscatto di Kishna: le cifre

kishna
© foto www.imagephotoagency.it

Dopo la presentazione di Ricardo Kishna con la maglia del Lille, le ultime indiscrezioni parlano già di riscatto

E’ in Francia da nemmeno tre giorni, eppure Ricardo Kishna ha già stregato il Lille. Secondo quanto riporta Il Messaggero, l’esterno olandese, trasferitosi al club transalpino nell’ultimo giorno di calciomercato, avrebbe già convinto il suo nuovo club, tanto che la società francese starebbe pensando di riscattarlo. La Lazio dovrebbe così incassare circa 12 milioni, una grossa plusvalenza per la società del patron Lotito.

L’INTERVISTA – Alla fine ha scelto il Lille. Ricardo Kishna va a giocare in Francia, il poco spazio concesso da mister Inzaghi lo ha costretto a cercare fortuna altrove. La Lazio lo ha ceduto in prestito con diritto di riscatto, per il calciatore va bene così e lo si percepisce dalle parole rilasciate in un’intervista ai canali del suo nuovo club: «Questo è un giorno speciale per me perché inizia una nuova avventura in questo club. Sono molto felice di essere qui. Avevo sentito da tempo che il Lille mi voleva. È un bel club con una nuova direzione in cui molte persone lavorano bene, ero emozionato. Conosco il suo passato, conosco naturalmente cosa ha fatto Eden Hazard. il capitano Mavuba e qui ci sono grandi giocatori. È un club molto organizzato con infrastrutture vicine allo stadio. Ad Amsterdam, il centro della vita era più piccolo ma altrettanto moderno, mentre alla Lazio, le infrastrutture erano più vecchie». Poi presenta le sue caratteristiche: «Ho giocato in due squadre molto importanti. Una stagione e mezzo all’Ajax prima di entrare a far parte della Lazio dove sono rimasto per la stessa durata. Sono un’ala sinistra, che può anche giocare centralmente o a destra. I miei punti di forza sono l’uno contro uno di fronte a un difensore. Penso di essere un giocatore creativo».

L’AMICIZIA CON EL GHAZI –  «La cosa divertente è che prima di venire qui, ho parlato con El Ghazi del Lille. Mi ha chiesto consigli e un parere prima di scegliere Lille e due settimane più tardi, anch’io ho avuto questa opportunità. Così abbiamo parlato molto del club. È rimasto sorpreso che io sia venuto perché abbiamo giocato insieme in passato e volevamo rifar parte della stessa squadra un giorno. In tutto, abbiamo giocato dieci o dodici partite insieme. Ho giocato a sinistra mentre lui era più un’ala destra. Se si guardano i video di quel tempo, abbiamo realizzato un sacco di assist e abbiamo segnato tanti gol. Si tratta di un duo che ha funzionato bene». Poi promette: «Per i pochi mesi che rimangono fino al termine della stagione voglio giocare molte partite e mostrare il meglio di me stesso. E alla fine del mio prestito, spero di rimanere qui per tre o quattro anni». Infine un messaggio ai tifosi: «Sono molto felice di essere qui, farò di tutto per questa squadra, insieme al Lille sarà un ottimo finale di stagione».