La moviola di Juventus-Lazio: il VAR protagonista del risultato

lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Mazzoleni dirige Juventus-Lazio. Il big match dell’Allianz Stadium è il primo anticipo del week end

A Mazzoleni il compito di dirigere di uno dei big match di questo weekend: Juventus-Lazio, teatro l’Allianz Stadium. A coadiuvarlo gli assistenti Manganelli e Preti, il IV uomo Giacomelli, l’addetto VAR Fabbri ed AVAR Aureliano. Avvio esplosivo per le due squadre, entrambe sono affamate e vogliono i tre punti. I biancocelesti si sono spogliati di ogni paura e sono scesi sul campo a testa alta e con lo sguardo fiero. Nonostante questi primi minuti piuttosto vivaci, la prima vera azione che richiede l’intervento dell’arbitro è un’ entrata fallosa di Chiellini su Immobile. Il match si accende al 22′, quando si chiede l’intervento del VAR: Douglas Costa segna il vantaggio della Juventus, i capitolini protestano chiamando il fuorigioco. Giacomelli, da bordo campo emette il verdetto: 1-0. Al 40′, sempre il centrale avversario sul nostro numero 17 entra in maniera violenta e lo atterra, lascia giocare Mazzoleni ma il fallo è netto. Stessa cosa accade una manciata di secondi dopo con vittima Luis Alberto. La prima frazione di gioco termina senza minuti di recupero, nonostante il tempo speso per analizzare la giocata, ben 75 secondi.

SECONDO TEMPO – Al 51′, immobile s’invola davanti a Buffon palla al piede in chiara occasione da gol, il portiere prova a sfilargli la sfera ma lo atterra: è rigore e giallo. Decisione giusta quella del direttore di gara. Match accesissimo allo Stadium, negli ultimi secondi Patric entra su Bernardeschi e lo mette giù: ancora una volta il VAR entra in gioco. L’orologio continua a girare oltre il recupero, ma il fischietto bergamasco assegna l’estrema punizione e manda Dybala sul dischetto. Tanti i dubbi che restano. Salva tutto Strakosha e consegna i tre punti in mano ad Inzaghi.