Inter Lazio, de Vrij “finalmente” in campo contro il suo passato?

De Vrij
© foto www.imagephotoagency.it

Nel turno infrasettimanale tra Inter e Lazio, de Vrij tornerà ad affrontare la sua ex squadra, ma questa volta scenderà in campo? E’ questa la domanda di molti tifosi

Inter-Lazio oltre ad essere il big match della quinta giornata di Serie A, è anche la sfida di Stefan de Vrij contro il suo passato. L’olandese ha lasciato due estati fa Roma a parametro 0, non permettendo alla Lazio di monetizzare dal suo addio. La telenovela legata al suo rinnovo era andata avanti per mesi, fino a quando Tare scoprì le carte annunciando il rifiuto della Lazio di sottomettersi ai “giochetti” della SEG. Da lì in poi l’olandese ha continuato a scendere in campo, ma con i tifosi e anche con qualche compagno il rapporto era stato compromesso.

INCROCIO – Ironia della sorte, l’episodio che ha consentito all’Inter di approdare in Champions lo ha visto protagonista. Come dimenticare la scivolata su Icardi in area di rigore? Inzaghi pochi minuti dopo lo sostituì, pentendosi probabilmente di averlo mandato in campo. Quella è stata l’ultima apparizione di de Vrij in maglia biancoceleste, ma soprattutto l’ultimo Lazio-Inter o Inter-Lazio giocato. L’anno scorso infatti le due squadre si sono affrontate tre volte, due in campionato, una in Coppa Italia. In tutti e tre i casi l’olandese non è sceso in campo. Nella prima delle tre, quella all’Olimpico, Spalletti disse di volerlo proteggere dal clima ostile che gli avrebbe riservato tutto lo stadio. Nelle altre due a San Siro invece, de Vrij pare non essere sceso in campo per degli acciacchi fisici. Difficile dubitare vista la sua fragilità, ma la domanda di molti è lecita: «Mercoledì ci sarà?».

DUBBIO – A questa domanda può rispondere soltanto Conte. Probabilmente il quesito gli verrà posto domani in conferenza stampa, considerando le tante partite ravvicinate. De Vrij ha saltato le prime due per infortunio ed ha giocato le ultime 3 consecutive. Non è escluso quindi, conoscendo i suoi problemi fisici, un turno di riposo. Sarebbe però la quarta volta, che l’olandese non scenderebbe in campo in un incrocio tra il suo passato e il suo presente. Sicuramente tra due giorni il difensore sarà convocato. Se non dovesse giocare dall’inizio andrà comunque in panchina a differenza delle altre volte. A 493 giorni di distanza dalla notte dell’Olimpico, de Vrij e la Lazio potrebbero rincontrarsi, questa volta da avversari. Da “nemici”. Come si erano lasciati e come saranno ancora.