Gasperini minacciato da Pairetto, l’arbitro addetto al VAR di Lazio-Atalanta

gasperini
© foto www.imagephotoagency.it

Gian Piero Gasperini punta il dito contro i provvedimenti nei suoi confronti

Oggi è la vigilia di Atalanta-Milan, match che si giocherà domani alle ore 18:00 presso lo Stadio Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo. Come riporta il sito de La Gazzetta dello Sport, nella consueta conferenza stampa, il tecnico degli orobici Gian Piero Gasperini ha rilasciato alcune dichiarazioni che faranno davvero discutere.

ARBITRO PAIRETTO – «Pairetto durante la partita col Genoa mi aveva minacciato che ci saremmo rivisti a Roma dicendomi ‘Non saranno concessi questi comportamenti’. Non so come potesse sapere che il VAR in casa della Lazio l’avrebbe fatto lui».

ATALANTA CORRETTA – «Siamo tra le squadre che ha preso meno ammonizioni di tutte, ho letto la terzultima. Su 56, due per proteste, una a dicembre e l’altra ad aprile. Per me è fondamentale che i giocatori si rivolgano all’arbitro nei modi corretti. Io invece sono stato squalificato col massimo della pena, in vista di una partita fondamentale, per un episodio sul VAR di cui non si è accorto nessuno. Fermi lì ad aspettare dei minuti in campo per una cosa che non esisteva: eventualmente saremmo dovuti rientrare dagli spogliatoi per un rigore contro».

DELUSIONE E INDIGNAZIONE – «Pairetto era il quarto uomo a Roma quando fui espulso nell’intervallo. Lì però avevo ecceduto per il secondo giallo a De Roon, era giusto. Personalmente per me è una macchia indelebile, che mi umilia. Sono un po’ schifato», conclude Gasperini.

 

Articolo precedente
Crotone, Zenga: «Affronteremo la Lazio senza timore. Questa squadra merita la salvezza…»
Prossimo articolo
canigianiCanigiani: «Lazio-Inter? Siamo a quota 53 mila! Da domenica una novità per i tifosi…»