Formello, Lazio in emergenza. Patric a sinistra, Luis alberto a centrocampo. Mentre davanti…

© foto www.imagephotoagency.it

Scelte quasi obbligate per Simone Inzaghi alle prese con molti infortunati. Nell’ultimo allenamento di Formello, l’allenatore ha provato la formazione che domani si opporrà al Benevento

Sosta che non aiuta la Lazio, anzi. Nell’ultimo allenamento pre-Benevento andato in scena a Formello, Inzaghi ha potuto provare per la prima volta la formazione da mandare in campo. Non si sono visti neanche oggi Lukaku, Radu e Lulic. I primi due sicuramente saranno out, mentre il capitano proverà ad andare almeno in panchina. Scelte obbligate dunque in difesa dove ai lati di de Vrij, a protezione di Strakosha ci saranno Luiz Felipe e Bastos. A centrocampo ancora out Milinkovic che non verrà rischiato, al suo posto arretrerà Luis Alberto sul centro-sinistra con Leiva in mezzo e Parolo dalla parte opposta. Sulle fasce agiranno Marusic e Patric che ha vinto il ballottaggio con Basta. Inizialmente il montenegrino partirà a destra con lo spagnolo a sinistra, ma durante la gara potrebbero alternarsi.

IMMOBILE TITOLARE – C’era qualche perplessità sulla coppia offensiva, ma Inzaghi non ha dubbi: gioca Immobile! L’attaccante di Torre Annunziata tornerà regolarmente al centro dell’attacco, supportato da Felipe Anderson. Questo sarà l’undici che domani affronterà il Benevento. Non sono previste sorprese, anche perchè di alternative ce ne sono veramente poche. Andrà in panchina il rientrante Caceres, unico cambio difensivo a disposizione.

PROBABILE FORMAZIONE (3-5-1-1): Strakosha; Luiz Felipe, de Vrij, Bastos; Marusic, Parolo, Lucas Leiva, Luis Alberto, Patric; Felipe Anderson; Immobile. A disp.: Guerrieri, Vargic, Caceres, Basta, Murgia, Milinkovic, Bruno Jordao, Di Gennaro, Nani, Caicedo. All.: Inzaghi

Articolo precedente
CDASerie A, decisi gli anticipi e posticipi dalla 15° alla 17° giornata di ritorno
Prossimo articolo
Lombardi (Pianetastrega.com): «La gara d’andata fu imbarazzate per il Benevento. Cataldi? Che delusione!» – ESCLUSIVA