Inzaghi: «Entriamo nella parte più delicata della stagione. Anderson? Domani giocherà dall’inizio»

Inzaghi
© foto S. S. Lazio

Alla vigilia della gara contro il Benevento, l’allenatore della Lazio Simone Inzaghi ha presentato la gara nel corso della conferenza stampa

Tutto pronto per Lazio-Benevento. Nella gara successiva alla sosta del campionato, l’armata di Inzaghi affronterà quella di De Zerbi all’Olimpico. Alla vigilia del match, l’allenatore biancoceleste ha risposto alle domande dei cronisti presenti nella sala stampa di Formello nel corso della consueta conferenza:

Come hai ritrovato la squadra?

Ci siamo allenati bene, preparati. Avevamo dei giocatori fuori con le nazionali, che ho ritrovato ieri. Li ho visti bene e motivati. Qualcuno ha recuperato dagli acciacchi che aveva, qualcun’altro non è riuscito a recuperare in tempo. Da domani si entra nella parte più delicata della stagione: alle prestazioni dovremo dar seguito con i risultati.

Chi darà forfait?

Manca l’allenamento di oggi. Wallace, Lukaku e Radu sicuramente non ci saranno. Oggi vedremo come starà Lulic, non sta benissimo. Deciderò se convocarlo o meno. Gli altri saranno della partita.

Turnover contro il Benevento?

Domani affrontiamo il Benevento che, nelle ultime partite, ha fatto buone performance. Domenica non avrebbe meritato di perdere. E’ una squadra che gioca bene a calcio, non ha nulla da perdere, verrà con la testa libera. Dovremo affrontarla con tanta concentrazione, cercherò di fare la formazione migliore possibile per cercare di batterli.

Ha pensato di riproporre Anderson come esterno di destra?

Sono opzioni. Anderson è uno dei giocatori che è rimasto qui, si è allenato molto bene, è in un momento fisico molto positivo. Domani giocherà dall’inizio ed in attacco.

Se la sente di commentare le parole di Nainggolan?

Non ho seguito, non so neanche cos’abbia detto. Di questo non mi interessa. Il focus è sul Benevento, sul finale di stagione che sarà molto impegnativo. La squadra dovrà tirare fuori il 120% per concludere nel migliore dei modi questa stagione.

Come hai trovato Immobile e Parolo?

Ieri si sono allenati bene, con l’Italia hanno giocato entrambe le partite. Li ho trovati positivi, vogliosi di darci una mano.

Ultime partite giocate all’Olimpico i risultati non sono stati positivi…

In primis è colpa nostra, avremo dovuto far meglio e vincere le partite. Non bisogna cercare alibi, pensiamo solo a noi stessi. Il passato è stato ed è immodificabile. Bisogna pensare solo a quello che sarà.

Come sta Milinkovic? Pensi di utilizzarlo subito? Caceres e Radu?

Radu penso che domani non sarà convocato, penso che per giovedì possa tornare. Caceres è un grandissimo professionista che ha avuto un risentimento contro il Milan. E’ recuperato ma non riesce ancora a dare il 100%. Lo voglio al top, sicuramente sarà tra i convocati ma non penso partirà dall’inizio. Stessa cosa per Milinkovic, che è tornato a lavorare col gruppo da martedì. A Cagliari probabilmente sarebbe stato meglio non utilizzarlo, ma lui è un giocatore generoso. Oggi deciderò se farlo partire dall’inizio.

Luis Alberto ha possibilità a centrocampo?

Potrei far giocare Luis Alberto e Milinkovic insieme come mezze ali. Se decido di far giocare uno tra Paolo e Murgia, di conseguenza devo escludere uno tra Luis Alberto e Milinkovic.

 

 

 

 

Articolo precedente
LotitoSemestrale Lazio 2017/2018, bilancio in netta crescita: ecco i dati
Prossimo articolo
salisurbgoSalisburgo, il tecnico Rose: «Lazio? Vogliamo continuare a vincere!»