Connettiti con noi

News

Fiore: «La Lazio titolare è fortissima, ma se manca qualcuno…»

Pubblicato

su

fiore

Stefano Fiore, ex giocatore della Lazio, è stato ospite nel salotto del Tribunale delle Romane su Rete Oro: le sue parole

Stefano Fiore, ospite nel salotto del Tribunale delle Romane – speciale weekend su Rete Oro, ha analizzato il 3-5-2 di Inzaghi e ricordato il periodo in cui era alla Lazio. Ecco le sue parole:

CAMBIO MODULO – «Forse, Inzaghi non ha i giocatori dalla panchina per cambiare spartito. Avere un undici formidabile è la forza e al tempo stesso la debolezza della Lazio. Quando mancano alcuni titolari come Luis Alberto il risultato ne risente. La rosa corta è un problema, mentre al completo i biancocelesti possono competere per qualsiasi obiettivo. Senza lockdown forse avrebbero vinto lo scudetto».

RINNOVO – «Penso che resterà. Simone è legato molto all’ambiente e per quello che sta facendo meriterebbe senza dubbio di guidare la Lazio anche nei prossimi anni».

RICORDI – «La Coppa Italia vinta con la Lazio è stata il picco, mentre ho sofferto tanto per la finale di Euro 2000. Eravamo campioni d’Europa a 5 secondi dal termine. Il compagno più forte? Crespo. Chi mi somiglia oggi? Ahimè, da laziale dico il romanista Pellegrini per caratteristiche».

Advertisement