Decreto crescita, Calcagno: «Finalmente calciatori italiani e stranieri potranno competere sullo stesso piano»
Connettiti con noi

Hanno Detto

Decreto crescita, Calcagno: «Finalmente calciatori italiani e stranieri potranno competere sullo stesso piano»

Pubblicato

su

Decreto crescita, Calcagno: «Finalmente calciatori italiani e stranieri potranno competere sullo stesso piano». Le parole del presidente dell’Associazione Italiana Calciatori

La proroga del Decreto Crescita non è arrivata. L’arrivo del nuovo anno porrà fine ai benefici fiscali nei confronti degli sportivi professionisti. Tra coloro che, al contrario, hanno esultato davanti a questa inaspettata novità c’è Umberto Calcagno, presidente dell’Associazione Italiana Calciatori, che vede in questo blocco la possibilità di valutare sullo stesso piano giocatori italiani e stranieri, come riporta il comunicato AIC:

«Abbiamo appreso con grande soddisfazione la notizia dell’abrogazione, anche per gli sportivi, della norma sugli impatriati contenuta nel Decreto Crescita, previsione che penalizzava l’intero movimento calcistico nazionale. Finalmente dal 1° gennaio 2024 calciatori italiani e stranieri potranno competere sullo stesso piano; per questo, ringrazio chi nel governo e nelle forze politiche si è mostrato sensibile alle nostre istanze e alle sorti del calcio italiano, per tutelare lo sviluppo della filiera del nostro mondo e il futuro della Nazionale».

Copyright 2023 © riproduzione riservata Lazio News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 46 del 07/09/2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sport Review s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.