De Vrij, che sorpresa: «Avrei fatto l’architetto se…»

© foto www.imagephotoagency.it

Stefan De Vrij si è sottoposto in Olanda ad un breve filmato, raccontando alcune delle sue più grandi passioni

Manca ancora la firma sul rinnovo, ma Stefan de Vrij e la Lazio hanno stretto un legame reciproco, che nelle prossime settimane potrebbe essere addirittura prolungato. Un periodo ritrovato, in cui il ragazzo sta giocando con continuità, sovrastando l’infortunio che per lungo tempo lo tenne fuori dal rettangolo di gioco. Dopo la vittoria contro la Sampdoria, due i giorni concessi al ragazzo, tornato in Olanda. Qui, nel suo paese nativo, è stato sottoposto – attraverso il proprio profilo twitter – ad un racconto, dove narra  sogni e passioni:

Qual è il tuo più grande sogno?

«Vincere la Coppa del Mondo o la Champions League».

Qual è il tuo film preferito?

«Le ali della libertà».

L’ultimo libro che hai letto?

«Come migliorare il proprio stato mentale, fisico, finanziario di Antony Robbins».

Se non fossi diventato un calciatore cosa avresti fatto nella vita?

«L’architetto»

Serie tv preferita?

«Suits»

Attore preferito?

«Leonardo Di Caprio».

Il miglior tackle della tua carriera?

«Nella partita contro il Twente, nei minuti finali, sono intervenuto in scivolata sull’avversario che stava per segnare».

La tua peggior gaffe?

«Dopo aver firmato il nuovo contratto con il Feyenoord ho bevuto un bicchiere di champagne come fosse uno shot…».

Qual è il rovescio della medaglia del successo?

«Cose come queste…

Articolo precedente
valdifioriTorino, Valdifiori: «La Lazio sta facendo grandi cose. Noi lunedì dovremo…»
Prossimo articolo
zulte waregemZulte, Dury: «Domani vogliamo onorare la nostra classifica. All’Olimpico…»