Cravero: «La Lazio ha giocato il miglior calcio d’Italia, ora serve una reazione»

Lazio
© foto www.imagephotoagency.it

La Lazio deve ritrovare lo smalto d’inizio stagione per centrare gli obiettivi fissati. A fare il punto è l’ex difensore Cravero

Benevento e Salisburgo. La Lazio non può e non deve sbagliare. La sosta è capitata nel momento giusto, ora non ci sono più alibi ma solo 9 finali da conquistare e l’Europa League da centrare. A Radio CusanoCampus, ha parlato così l’ex Cravero: «La Lazio mi ha colpito, ha fatto delle gare strepitose. In alcuni momenti della stagione ha giocato il miglior calcio d’Italia. Adesso è un momento di crisi, ma credo sia passeggero. Ci vuole una reazione perché hanno un traguardo importante davanti a loro e hanno tutta la possibilità di arrivarci».

Un pensiero anche al mister Mondonico che si è spento nella notte: «Quello di stamattina è stato un risveglio doloroso, anche se noi che lo conoscevamo bene eravamo abbastanza preparati. È una perdita dolorosa e importante per noi. Il suo Torino è diventato quasi una leggenda, il suo gesto della sedia è diventato un messaggio per i deboli contro i forti, decisamente più elegante rispetto alle manette di Mourinho. Lui era un allenatore geniale per quel periodo e il suo grande pregio era quello di saper fare scelte coraggiose: fu uno dei primi a giocare col 3-5-2 e lo fece molto bene perché il suo Torino eliminò il Real Madrid».

Articolo precedente
Udinese, iniziativa speciale per i tifosi nel match contro la Lazio – VIDEO
Prossimo articolo
La sosta per riconquistare Inzaghi…e un posto: Bastos, ora o mai più!