Connettiti con noi

Calciomercato

Correa Inter, il Tucu vuole solo i nerazzurri ed è in pole tra gli obiettivi

Pubblicato

su

L’Inter vuole portare a termine il terzo colpo di mercato negli ultimi giorni: testa a testa Correa-Insigne, con l’argentino in pole

Ormai è noto: l’Inter vuole un secondo attaccante dopo aver chiuso l’acquisto di Edin Dzeko. Il preferito di Simone Inzaghi è e resta Joaquin Correa. In viale della Liberazione non vogliono scoprire le carte, ma la manovra di avvicinamento al Tucu è partita in grande stile.

Come sottolinea La Gazzetta dello Sport, il giocatore argentino (attraverso i suoi rappresentanti) ha già offerto la propria disponibilità. A questo punto il problema principale è ottenere l’assenso di Claudio Lotito, già scottato dall’addio di Inzaghi in direzione Appiano Gentile. I rapporti diplomatici tra i club non sono certamente dei migliori. Nonostante questa pesante zavorra, però, la tentazione nerazzurra è forte. Anche perché pure la Lazio sta risentendo della crisi e ha necessità di centrare un’importante cessione per far quadrare i conti ed uscire da una situazione surreale. Se non proprio da incubo. E lo stesso Maurizio Sarri lo sta toccando con mano.

I contratti dei nuovi acquisti Hysaj, Felipe Anderson, Kamenovic, Romero e Radu (rinnovo) non sono ancora stati depositati e per uscire da queste secche servono 30 milioni di euro per l’indice di liquidità. Dalle parti di Roma si immagina un’uscita del Tucu più veloce di quanto si immagini. Ma a che prezzo? Lotito ha in testa 40 milioni, ma sa bene che l’Inter non arriverà mai a tanto. Più facile credere che Marotta e Ausilio partano da un’offerta base di 20 milioni o poco più. Al momento, insomma, è difficile ipotizzare un punto d’incontro sulla valutazione del cartellino. E ciò spiega perché i dirigenti interisti siano molto cauti nelle loro mosse.