Conferenza, Leiva: «Dobbiamo fare meglio dello scorso anno. I tifosi? Mi sono sentito a casa dal primo giorno…»

© foto www.imagephotoagency.it

Alla vigilia di Lazio-Apollon, primo match di Europa League, è intervenuto in conferenza stampa insieme a mister Inzaghi anche Lucas Leiva

Dopo Inzaghi ha preso la parola in conferenza stampa Lucas Leiva

Il vostro campionato è iniziato con due sconfitte pesanti contro Napoli e Juventus, vi siete detti qualcosa tra di voi per azzerare tutto e non pensare più al finale della scorsa stagione?

«Dopo due sconfitte contro Napoli e Juventus abbiamo parlato tra di noi. Dobbiamo dimenticare lo scorso anno e dobbiamo fare meglio quest’anno – esordisce LeivaAbbiamo vinto due partite, ma sappiamo che dobbiamo migliorare ancora, anche se abbiamo vinto 1-0. Salisburgo da rigiocare? Adesso abbiamo Berisha che ha segnato contro di noi (ride, ndr). Lo scorso anno abbiamo fatto male, ma possiamo fare meglio quest’anno. Domani inizia la nostra avventura in Europa e per noi è una competizione importante. La Lazio può fare meglio? Certo, siamo ancora all’inizio, dobbiamo ancora migliorare. Lo scorso anno la squadra ha dimostrato di avere tanta qualità. Adesso sono arrivati anche 3-4 giocatori importanti per darci una mano e siamo più forti dello scorso anno».

La Lazio tornerà a giocare come lo scorso anno?
«Dopo lo scorso anno tutti si aspettano che la Lazio vinca tutte le partite 4-0 o 5-0. Quest’anno in Italia ci sono tante squadre forti e lo abbiamo visto anche con Empoli e Frosinone. Noi dobbiamo pensare partita dopo partita, non dobbiamo andare troppo avanti, altrimenti non possiamo vincere niente»

Lo sai che sei entrato nel cuore dei tifosi…
«Dal primo giorno qui mi sono sentito bene e a casa. La mia famiglia sta bene e il clima di Roma è molto bello. Io ora penso solo a lavorare e ad aiutare la squadra».

Chiuderai la carriera alla Lazio o in Brasile?
«Non voglio ancora chiudere la mia carriera, voglio ancora giocare (ride, ndr). Qui sono felice e la Lazio mi ha dato tanto come calciatore. Il Brasile è sempre nella mia testa, ma non voglio pensare tanto al futuro ma al presente che si chiama Lazio, e qui sono molto felice».

Cosa vi siete detti per cancellare la scorsa stagione?
«Abbiamo parlato tra di noi, anche con lo staff e il mister. Dopo un inizio difficile, la pressione iniziava ad arrivare, ci siamo detti che lo scorso anno era finito e dovevamo subito ricominciare e lo abbiamo fatto già contro il Frosinone».

Cambia qualcosa giocare insieme a Badelj? 
«Lui ha fatto una grande carriera ed è un ragazzo che lavora bene. Ha giocato una finale Mondiale e per tanti anni nella Fiorentina. Se giochiamo insieme può cambiare qualcosa, ma io voglio stare in campo sempre con giocatori forti e lui è un grande giocatore», ha concluso Leiva.

Articolo precedente
Conferenza, Inzaghi: «L’Apollon è una squadra con grande esperienza. Ecco perchè ho escluso Patric»
Prossimo articolo
FORMELLO – Lazio, turnover europeo: Inzaghi cambia otto giocatori rispetto ad Empoli