Campionato Serie A, in attesa di una decisione definitiva

© foto @CalcioNews24

Continua l’emergenza Coronavirus nel nostro paese, una situazione che non accenna a passare e che tiene con il fiato sospeso un’intera nazione.

Anche il mondo del calcio è, da tempo, alla finestra per cercare di capire quello che potrebbe accadere nel futuro prossimo.
Le posizioni sono ormai nette: diversi club, tra i quali la Lazio, spingono per portare a termine a qualsiasi costo la stagione in corso per tanti motivi, anche di natura economica visto quanto c’è in ballo a livello di diritti televisivi. Si deve ovviamente fare i conti anche con quanto arriverà dal di fuori, quindi dal Governo e dalle autorità preposte a vigilare sulla salute pubblica, per capire se il tutto sarà fattibile.
Nelle prossime ore è prevista una assemblea di Lega che potrebbe servire a far comprendere meglio gli indirizzi che ci si sta dando. A quanto sembra, la posizione del club è orientata ad una ripartenza nel caso in cui il Governo lo dovesse consentire. La palla passa quindi tra le mani dell’esecutivo, della politica, non è più una questione sportiva.

Tra le voci autorevoli che hanno espresso opinione circa un’ipotesi B c’è anche quella del Presidente del Coni Malagò, che ha iniziato a suggerire ai club di Serie A di pensare ad un piano alternativo nel caso in cui non dovesse essere concesso via libera a portare a termine la stagione. Anche qui le ipotesi sono ormai note, visto che se ne è parlato spesso.
Più nello specifico, si tratterebbe di congelare la classifica al momento della sospensione, quindi sulla base di questa stilare elenco di squadre che andranno in Europa, senza assegnare lo scudetto. Un discorso che riguarda da vicino la Lazio, che era in lotta per il titolo insieme alla Juventus. La squadra di Inzaghi si trovava, al momento della sospensione del campionato, ad 1 solo punto dai bianconeri: alla data dell’8 Marzo, ultima giornata disputata, la 26esima, le quote scommesse sulla Serie A riferite alla vincitrice dello scudetto vedevano la Juventus favorita ad 1,60 circa, e la Lazio a 3,20 (facendo una media tra i diversi operatori).
Anche le quote dei bookmakers sono ferme ad allora; ovviamente diventa di grande interesse capire se, in caso di ripresa del campionato, tali quote potrebbero cambiare proprio in virtù del fatto che un campionato disputato a ridosso dei mesi estivi avrebbe valori molto differenti. 
Per adesso tutto quello che si deve fare è attendere, prima di tutto che passi l’emergenza virus e quindi capire cosa sarà deciso, a questo punto a livello governativo e non di federazioni calcistiche. Una decisione attesa anche dalla Lazio, per capire se ci sarà modo di portare a termine questa stagione.