Caicedo: «Alla Lazio mi trovo benissimo». E sull’Europa League…

caicedo
© foto www.imagephotoagency.it

Felipe Caicedo ha raccontato il suo ambientamento in Italia e alla Lazio, dispensando qualche consiglio sull’atteggiamento da tenere in Europa League

Simone Inzaghi ha avuto la pazienza di aspettarlo. Felipe Caicedo adesso è in condizione giusta, ha dimostrato di aver feeling con la porta e di poter fare il vice di Ciro Immobile. Grande forza fisica, mista a buone doti tecniche. Ma ciò che ha colpito di più è la grinta che il centravanti sudamericano mette in campo. Ieri sera è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio per tracciare un bilancio di questi primi mesi in biancoceleste: «Ho avuto la fortuna di aver giocato in tanti paesi, in Svizzera ci sono tanti giovani. Poi ho giocato al Manchester City, in Inghilterra il calcio era più intenso. In seguito la Spagna, prima di arrivare alla Lazio: qui in Italia c’è più tattica e più fisicità, mi piace moltissimo questo, anche perché mi trovo a competere con grandi campioni. Sto conoscendo una cultura diversa del calcio».

EUROPA LEAGUE – La ‘Pantera’ biancoceleste sposta poi l’argomento sulla competizione continentale, dove è già stato schierato due volte da titolare e realizzato una rete: «E’ una competizione molto importante, ricca di squadre forti. Dobbiamo far bene anche lì, giochiamo quasi ogni settimana ed è importante ogni sfida: in Europa, rispetto al campionato, non ti puoi permettere di disputare una partita con atteggiamento troppo difensivo. In questo momento la Lazio sta molto bene, ma ci attende una partita molto delicata contro il Nizza. I francesi sono un gruppo di livello, ma noi possiamo far bene testando, in questo modo, le nostre capacità. Lo scorso anno hanno condotto un ottimo campionato e possono vantare grandi individualità come Balotelli».