Becali attacca: «Ho visto la Lazio e non ho paura. Immobile? Ha i numeri di Suarez e Ronaldo, ma non vale quanto loro»

Immobile lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente Gigi Becali commenta la gara di domani ai media locali e commenta il momento della Lazio, ma soprattutto di Inzaghi

«Non mi interessano le dichiarazioni del post partita» ha commentato Inzaghi durante la conferenza stampa, il riferimento – ovviamente – è a quelle di Becali: un fastidioso mix di provocazione ed orgoglio. Il presidente, anche stavolta, non si è risparmiato e ai media locali ha dichiarato: «Non siamo degli outsider, abbiamo visto la Lazio e non ho paura. Non sono più forti di noi, quindi dobbiamo mostrare le nostre qualità. Con lo Sporting Lisbona dopo lo 0-0 dell’andata avevo paura dell’eliminazione, stavolta però abbiamo battuto i nostri avversari. So che la Lazio potrà contare su altri giocatori come Immobile, che ha segnato in campionato. Finora ha gli stessi numeri di Suarez, Ronaldo o Benzema, ma non vale quanto loro».

SEDICESIMI E TURNOVER – «Mi interessano i soldi del passaggio del turno, ma è importante anche arrivare secondo in campionato. Certo con l’aiuto divino vinceremo l’Europa League. Se eliminiamo la Lazio, perché no? Negli ottavi il sorteggio potrebbe riservarci il Plzen, non difficile da eliminare. Arsenal e Atletico Madrid? Si eliminano a vicenda, giocheremmo soltanto contro una squadra forte. Larie? No a Roma ci sarà Balasa. Larie gioca in campionato ma non nelle partite europee. In panchina quindi andranno Balasa, Filip, Popescu, Coman, Momcilovic e Teixeira mentre Morais giocherà».

Articolo precedente
Strakosha: «Sono convinto che passeremo il turno! de Vrij? La Lazio andrà avanti…»
Prossimo articolo
canigiani lazioCanigiani: «Domani presenti 20mila laziali, speriamo il numero aumenti»