Andreazzoli: «La promozione dell’Empoli colma la delusione del 26 Maggio»

© foto www.imagephotoagency.it

Aurelio Andreazzoli festeggia la promozione in Serie A col suo Empoli e ricorda il periodo trascorso con la Roma, soprattutto la finale di Coppa Italia contro la Lazio

Dodici anni a servizio della Roma, di cui sei mesi alla guida della prima squadra. Una gavetta importante quella di Aurelio Andreazzoli ma, soprattutto, necessaria per riportare l’Empoli in Serie A. I toscani, infatti, disputeranno la prossima stagione nel campionato maggiore grazie alla promozione ottenuta col tecnico toscano. Del periodo in giallorosso, però, la data più segnante è sicuramente il 26 maggio 2013: finale di Coppa Italia contro la Lazio. E se la rete di Lulic ancora fa esultare i tifosi biancocelesti, in una lunga intervista a La Gazzetta dello Sport, lui risponde così:

«Quello è stato un periodo ottimo, chiuso male dall’esperienza della finale di Coppa Italia che abbiamo perso. Quella era una gara speciale tra Roma e Lazio, ma se io guardo a quel girone di ritorno lo faccio nello stesso modo con cui guardo questi cinque mesi (ad Empoli, ndr). Sono stati mesi caratterizzati quasi sempre da successi, siamo riusciti ad avere numeri molto importanti, siamo arrivati davanti alla Lazio. Quell’esperienza mi è servita sicuramente anche nella gestione di questo periodo. Questa promozione con l’Empoli colma quella delusione. Ora sono felice di continuare per la sintonia che ho trovato con lo staff».

Articolo precedente
naniNani-Fenerbahçe e il post galeotto: i tifosi turchi spingono per la trattativa – FOTO
Prossimo articolo
de roonDe Roon: «Siamo all’altezza della Lazio. Mercato? Nessun contatto coi biancocelesti»