Al Thani, pres. Malaga: «Jony? Vogliamo i 12 milioni previsti dalla sua clausola»

jony
© foto @OfficialLazio

Le dichiarazioni di Al Thani sul caso Jony

Non ci sta il presidente del Malaga Al Thani a farsi scivolare quanto sta accadendo in questo periodo al suo club. La società spagnola infatti sta vivendo una grave crisi economica e per il secondo anno consecutivo giocherà nella serie minore spagnola. Tra le tante frane con cui il patron ha a che fare c’è anche quella riguardante il neo acquisto della Lazio Jony.

Queste le sue dichiarazioni al quotidiano Marca: «Il caso di Jony è nelle mani dei nostri nuovi avvocati, che stanno rivedendo tutti i contratti. Noi abbiamo comunicato con il giocatore e la Lazio ma loro, unilateralmente, hanno terminato il suo contratto con il Malaga. Per questo non gli daremo il transfer. Non gli sarà permesso di pagarci solo due milioni, vogliamo i 12 previsti dalla sua clausola. Non ci hanno rispettato. Lo stesso è accaduto con Ricca (difensore passato dal Malaga al Bruges questa estate n.d.r.), ma alla fine il Bruges pagherà il bonifico (di 3 milioni di euro n.d.r). Stiamo verificando tutto. Da qui nasce, in parte, il nostro ritardo sul pareggio di bilancio».