Vocalelli: «Mercato peggiore degli ultimi 13 anni, possibile la Roma abbia fatto molto meglio?»

© foto ROME, ITALY - MARCH 18: Alessandro Vocalelli, director of the Italian sports newspaper Corriere Dello Sport poses for a portrait session on March 18, 2010 in Rome, Italy. (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

Alessandro Vocalelli ha parlato ai microfoni di RadioRadio di mercato e della vicenda del rosso ad Immobile.

Alessandro Vocalelli è intervenuto a RadioRadioLoSport nel pomeriggio, commentando il rosso a Immobile e il mercato della Lazio.

«Mercato deficitario, da 4. Contano non le mie opinioni ma quelle della Lazio, che aveva deciso che la priorità tecnica fosse giustamente il difensore. Due mesi dopo la Lazio si trova senza la priorità tecnica indiscutibile – inutile che Tare ci dica: “Voi non sapete” – cioè il difensore, ha preso Hoedt. Campagna acquisti sbagliata come programmazione, si è rinforzata solo in un ruolo cioè l’attacco, che non era una priorità. La Lazio ha fatto all-in su un giocatore che con Caicedo se la giocherà come vice Immobile, ha un’età della rosa avanzata, sono molto molto deluso. Immobile non era da espulsione secondo me, se prendesse tre giornate sarebbe pazzesco. Doveva cavarsela con un giallo, non condivido la decisione dell’arbitro Guida. Il fatto che la cosa fatta dall’arbitro sia stata abnorme è dimostrato dal provvedimento nei confronti di Sensi: consciamente o inconsciamente l’arbitro si è reso conto di quanto fatto con Immobile. In difesa la Lazio si trova a rimpiangere Radu, titolare assoluto a questo punto. Col rispetto di Fares se Lulic tornasse Lulic sarebbe lui il titolare. Qualcosa è successo, mi piacerebbe sentire da Tare non che qualcuno crea confusione, ma cosa è successo! Se una cosa è talmente palese a me che ne capisco 100 volte meno di Tare, come fa a non essere palese a loro? E’ il mercato peggiore degli ultimi 13 anni».