Spalletti amaro: «Brutta Roma, dobbiamo stare zitti…»

milan-roma-spalletti
© foto www.imagephotoagency.it

Roma sconfitta dalla Lazio nel derby: l’analisi amara dell’allenatore giallorosso Luciano Spalletti

La Roma esce sconfitta dal derby giocato alle 12,30 contro la Lazio e vede spegnersi le residue speranze scudetto mettendo ancor più in discussione il raggiungimento del secondo posto. L’allenatore giallorosso Luciano Spalletti, nel dopogara, mastica amaro: «E’ stata una brutta Roma, brutti episodi che hanno determinato una brutta squadra. Abbiamo iniziato bene, con un paio di episodi dove potevamo passare in vantaggio. Poi abbiamo subito il contraccolpo, sbagliato tanto e non siamo riusciti ad essere quel che dovevamo. Abbiamo deciso di fare un cambiamento mettendo la difesa a 3, ma hanno segnato ancora su deviazione. Dobbiamo stare zitti ed ingoiare le analisi, sono tutte giuste. Abbiamo perso di lucidità con scelte sbagliate» le parole rilasciate a Premium Sport.

SKY SPORT L’allenatore giallorosso ha poi continuato a Sky Sport: «Quando il risultato è questo ognuno può dire quello che vuole, loro sono bravi a ripiegare, a fare il pacchetto difensivo. Bisognava alzare il pallone e ci vuole fisicità. Abbiamo avuto più occasioni di loro: sui primi due gol della Lazio ci sono state deviazioni. Il disegno era quello del primo quarto d’ora. Gestire palla e quando loro accorciavano andare alle spalle, oppure sfruttare la superiorità. Poi però fanno un tiro con deviazione e gol… Rudiger non spingeva, ma poi nel secondo tempo avevamo ripreso la gara, ma altra deviazione e altro gol. Siamo andati un po’ troppo molli su Keita, la palla passa ma il portiere da fermo può leggere e questo gol ci ha messo in difficoltà. Dzeko? Giocatore importante per noi, oggi non solo lui ha giocato male. Se si tengono i terzini alti a fare le spinte sulle alte, nessuno dei due può rientrare per le ripartenze avversarie: dentro al campo si può palleggiare per creare dei buchi centrali come nel caso di Dzeko all’inizio. Se i due terzini stanno dentro al campo e spingono, quando uno spinge l’altro può aiutare sulla difesa a 3 nel caso di perdita di palla. Noi siamo una buona squadra che deve fare le cose da squadra a differenza di loro che hanno singoli che cercano di saltare 4-5 uomini. La Roma deve ritrovare quelle che sono le sue qualità, deve avere la testa sul pezzo e non deve andare in confusione. Come altre volte ci è successo di perdere partite, poi siamo ripartiti». Infine Spalletti ha aggiunto in conferenza stampa: «Ci sono stati episodi in cui potevamo far gol e li abbiamo sbagliati mentre loro ne hanno approfittato come nel gol di Basta. Dovevamo fare di più. È facile avere una squadra che non deve vincere e che può far bene, quando hai una squadra che deve vincere allora diventa più difficile. La Lazio ha fatto un gran campionato, la Roma altrettanto a mio parere, queste sconfitte pesano ma non devono buttare all’altra il lavoro svolto».