Siviglia: «Derby stratosferico, Champions ancora possibile. Armini? Mi piace molto!»

siviglia
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole dell’ex difensore della Lazio Sebastiano Siviglia

Sebastiano Siviglia, ex difensore della Lazio, e ora attuale tecnico della Primavera del Lecce ha parlato del momento che vivono i biancocelesti e della corsa Champions. Ecco il suo pensiero ai microfoni di Radio Sei: «A dicembre ho battuto la Lazio, i miei ragazzi fecero una gran partita; ora abbiamo una classifica oltre le nostre aspettative. Che tecnico sono? Scrupoloso e attento, in campo si tira giù la visiera e si pedala, fuori si scherza».

ARMINI E LUIZ FELIPE – «Armini che difensore è? Mi piace molto. Quando allenavo i 2000 alla Lazio lo avevo notato, pur essendo lui un 2001, pensavo avrebbe potuto fare strada, di grande prospettiva. Centrale mancino, dote rara, sa giocare il pallone e possiede buona personalità. Sembra avere impronta del leader, ovviamente deve maturare in molti aspetti: penso all’uso del destro. Ma la strada sembra quella giusta. Ramos in Under 21 che scelta è? Giocatore di ottima prospettiva, qualche problema fisico in stagione ma bisogna puntarci. Ha qualità tecniche, oltre a essere tignoso».

LAZIO – «Il derby è stato stratosferico, e non aggiungo altro. A Firenze dopo l’1-0 è cambiato l’atteggiamento: attesa e ripartenza non interpretate bene. La Lazio ha 36 punti da prendere. Vedo l’Inter un po’ in difficoltà, fanno fatica. Nonostante il margine attuale in classifica, hanno tanti scontri diretti e non li vedo particolarmente in forma, senza dimenticare lo strascico del caso Icardi. Resto fiducioso sul percorso della Lazio, che immagino battaglierà per entrare in Champions».