Lazio, alla scoperta del Primavera: Emiliano Shoti

© foto @Instagram

Conosciamo meglio i talenti della Primavera della Lazio. Oggi mettiamo sotto la lente d’ingrandimento il centrocampista Emiliano Shoti

All’interno di un mazzo di carte francesi, la carta più importante non è l’asso, ma il jolly: unica tra tutte che può ricoprire più ruoli e può aiutarti in vari modi. Il jolly della Lazio Primavera è Emiliano Shoti.

LA SCHEDA – Emiliano Shoti nasce il 27/04/2001 a Roma, pur avendo il passaporto anche albanese che poi gli permetterà di giocare per le giovanili della nazionale balcanica. Nella Capitale italiana inizia il suo percorso calcistico, precisamente nella Vigor Perconti (società dilettantistica ndr). Nel 2017 passa alla Lazio e si mette in mostra con 22 presenze nell’U17. L’anno seguente subito fa il salto di categoria passando in Primavera e trova subito l’esordio contro il Pescara il 22/09/2018. Anche se trova poco spazio (8 partite giocate e una media di 20′ a gara ndr), il suo apporto è molto importante. Durante la stagione corrente, le apparizioni in maglia biancoceleste rimangono comunque poche (9, una in più dell’annata passata ndr) ma il minutaggio aumenta con una media di 58′ per match.

CARATTERISTICHE – Shoti è un centrocampista molto versatile, capace di giocare in qualsiasi parte del campo: dall’attacco alla difesa. La sua resistenza fisica è impressionante, un vero motorino a disposizione di Menichini. Il ragazzo gode di una grande tecnica con i piedi che lo aiutano sia nella fase di interdizione che nella propensione all’attacco.

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy