Serie A, 14 le squadre con licenza Uefa: nessun problema per i biancocelesti

Immobile
© foto www.imagephotoagency.it

Arriva il comunicato ufficiale della Figc sulle squadre a cui è stata concessa la licenza Uefa, nessun problema per la squadra biancoceleste

La Figc, attraverso un comunicato ufficiale, ha reso note le squadre italiane che hanno ottenuto la licenza Uefa per la stagione 2018-19: «La Commissione di primo grado delle Licenze UEFA, in data 7 maggio 2018, esaminata la documentazione pervenuta nell’ambito del processo per il rilascio della Licenza UEFA per la stagione sportiva 2018/2019, visto il Manuale delle Licenze UEFA – Edizione 2015, preso atto delle relazioni degli esperti, ha deliberato di rilasciare la Licenza UEFA alle seguenti società:

1. Atalanta Bergamasca Calcio S.p.A. (Mapei Stadium di Reggio Emilia)

2. Bologna F.C. 1909 S.p.A. (Stadio Renato Dall’Ara di Bologna)

3. A.C.F. Fiorentina S.p.A. (Stadio Artemio Franchi di Firenze)

4. Genoa Cricket and Football Club S.p.A. (Stadio Luigi Ferraris di Genova)

5. F.C. Internazionale Milano S.p.A. (Stadio Giuseppe Meazza di Milano) 

6. Juventus F.C. S.p.A. (Allianz Stadium di Torino)

7. S.S. Lazio S.p.A. (Stadio Olimpico di Roma)

8. A.C. Milan S.p.A. (Stadio Giuseppe Meazza di Milano)

9. S.S.C. Napoli S.p.A. (Stadio Renzo Barbera di Palermo)

10. A.S. Roma S.p.A. (Stadio Olimpico di Roma)

11. U.C. Sampdoria S.p.A. (Stadio Luigi Ferraris di Genova)

12. U.S. Sassuolo Calcio S.r.l. (Mapei Stadium di Reggio Emilia)

13. Torino F.C. S.p.A. (Stadio Olimpico di Torino)

14. Udinese Calcio S.p.A. (Stadio Friuli / Dacia Arena di Udine)

Le Società alle quali non è stata concessa la Licenza (Cagliari, ChievoVerona, Hellas Verona, Crotone, Benevento e SPAL.) potranno presentare, entro e non oltre cinque giorni dalla comunicazione del diniego della Licenza, ricorso motivato presso la Commissione di secondo grado delle Licenze UEFA».

Articolo precedente
Inter, problemi fisici per Miranda: il brasiliano rischia di saltare la sfida con la Lazio
Prossimo articolo
zanettiZanetti: «Il 5 maggio il momento più brutto in neroazzurro. Champions? Ancora una volta penalizzati…»