Connettiti con noi

Focus

Sarri il faro della Lazio: così Lotito rompe con il passato

Pubblicato

su

Sarri è il nuovo faro della Lazio: il presidente Lotito ha affidato a lui le sorti della squadra nel presente e nel futuro

Ogni nuovo inizio è scandito dai passi incerti dettati dalla novità ed ogni nuovo percorso si delinea su giovani ambizioni. Talvolta, però, la strada battuta sembra discostarsi, poco o tanto, dall’obiettivo finale generando senso di smarrimento e confusione.
Quello che la Lazio sta attraversando è un momento simile: la squadra plasmata sotto i precisi dettami di Simone Inzaghi – munita quindi di un’identità precisa – è stata travolta dal vento del cambiamento. Alle difficoltà – naturali, inevitabili e assolutamente previste – si aggiungono inoltre le tante voci che indicano quel che è stato come unica via per la fortuna, richiamano a casa i fantasmi dell’ormai passato e non fanno altro che mettere in discussione il potenziale di un progetto di cui sono state gettate solamente poche pietre.

Al mormorio, però, bisogna sempre rispondere con la concretezza. Forse imprevista, conoscendo – o credendo di conoscere – le trame delle logiche biancocelesti. «Il rinnovo di Sarri sino al 2025 è fatto in ogni dettaglio, anche economico» così Claudio Lotito mette a tacere tutte le polemiche che aleggiano attorno alla figura del nuovo mister. Il presidente non lascia scampo ad interpretazione: il faro da seguire in questa nuova rotta è il tecnico. Una mossa decisa che segna la definitiva rottura col passato: uno spartiacque non solo temporale, ma anche di intenti. Il mercato estivo si è rivelato inadeguato per le idee di Sarri, ma le volontà societarie mirano a soddisfare le nuove richieste per costruire una squadra a sua immagine e somiglianza proiettata verso il futuro. Mettere nero su bianco – solo dopo pochi mesi – la volontà di continuare insieme è promessa e speranza ed impegna le parti ad un miglioramento comune.
Mai come adesso la rotta è tracciata e l’obiettivo visibile, la Lazio – tutta – non deve far altro che seguire la luce del suo faro.