Ronaldinho è di nuovo nei guai: arrestato insieme al fratello

© foto www.imagephotoagency.it

Non è la prima volta che l’ex calciatore è stato fermato dalle autorità. Il reato sarebbe legato al possesso di passaporti falsi

Ancora guai per Ronaldinho: l’ex attaccante di Paris Saint-Germain, Barcellona e Milan, è stato arrestato in Paraguay. Insieme a lui anche il fratello Roderto de Assis, da sempre suo manager. L’accusa è il possesso di passaporti falsi e secondo quando riportato dalle autorità paraguaiane, l’arresto è avvenuto al Resort Yacht & Golf Club Paraguayo di Asuncion. Il brasiliano era arrivato nel Paese per presentare il suo libro «Genius of Life» ma è saltato tutto. Già nel 2018 aveva avuto problemi simili nella città di Porto Alegre poiché, secondo diversi media del Paraguay, avrebbe eluso ricorrendo sempre a documenti contraffatti.

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy