Roma-Liverpool, 5 mila supporters reds pronti ad invadere la Capitale: aumenta la sicurezza per il match di ritorno

© foto www.imagephotoagency.it

Champions League, Roma si prepara ad accogliere i sostenitori del Liverpool che verranno all’Olimpico per il ritorno di Liverpool-Roma

Match ad alta tensione all’andata in campo e fuori, ma quello che più preoccupa è la condizione in cui si trova il tifoso del Liverpool rimasto gravemente ferito prima del fischio d’inizio di Liverpool-Roma. Massima allerta in vista della gara di ritorno, che al momento si dovrebbe giocare a porte aperte, nonostante non siano ancora state prese decisioni sulle possibili sanzioni. Tanti i sostenitori dei reds che andranno al seguito della squadra, circa 5mila coloro che mercoledi andranno alla volta dello stadio Olimpico. Visti i fatti dell’andata, a preoccupare è ciò che potrebbe accadere nella gara di ritorno, con le due società che hanno fissato, assieme ad una delegazione UEFA e alla polizia locale, un appuntamento per domani per garantire massima sicurezza alle due tifoserie nella sfida di mercoledi. A farlo sapere è proprio il club inglese, in una nota pubblicata sul sito ufficiale: «Poter fornire ai nostri tifosi in viaggio verso Roma le più complete indicazioni sulla sicurezza. Per questo abbiamo chiesto un incontro straordinario nella capitale, venerdì 27. Saranno presenti Liverpool, Roma, Uefa, autorità di sicurezza italiane. I funzionari del club si uniranno all’AS Roma, alla UEFA e alla polizia italiana e ai servizi di sicurezza per discutere specifiche decisioni in merito, Il Liverpool cercherà chiarezza su una serie di questioni relative all’operazione della giornata della partita e spera che questa riunione straordinaria fornisca le necessarie rassicurazioni e informazioni essenziali. Il club ringrazia i suoi fan per il loro costante impegno su questo tema e spererebbe di fornire un aggiornamento dettagliato dopo l’incontro».