Connettiti con noi

Hanno Detto

Rizzoli: «Nel calcio a livello professionale c’è troppa ignoranza»

Marco Bongianni

Pubblicato

su

rizzoli

L’ex arbitro e attuale designatore Nicola Rizzoli ha rilasciato un’intervista ai microfoni di DAZN: ecco le sue dichiarazioni

Torna a parlare l’ex arbitro e attuale designatore per il campionato di Serie A Nicola Rizzoli. In un’intervista rilasciati ai microfoni di DAZN, il fischietto numero uno in Italia ha rilasciato delle importanti dichiarazioni sul mondo del calcio.

«Faccio l’arbitro da quando ho 15 anni, ma da ragazzo ho giocato a calcio. Dopo un litigio verbale con un arbitro decisi di iniziare a studiare il regolamento. Appena iniziato il corso da arbitro, mi accorsi di non sapere nulla. Ero convinto di sapere tutto, ma in realtà non conoscevo le regole. Oggi nel mondo del calcio c’è ancora troppa ignoranza. Non parlo dei tifosi. Loro è giusto che siano di parte e passionali. Vedo poca cultura a livello professionale. Una maggiore divulgazione delle regole sarebbe molto importante. La vera qualità dell’arbitro è saperle applicare nella maniera corretta. Per diventare un buon arbitro devi aver giocato a calcio a buoni livelli e conoscere le dinamiche delle partite».

Advertisement