Connettiti con noi

Hanno Detto

Raspadori: «Vivo una favola. Voci di mercato? Non sono importanti»

Pubblicato

su

Giacomo Raspadori, attaccante dell’Italia, ha parlato in conferenza stampa in vista del match contro l’Austria

Giacomo Raspadori, attaccante dell’Italia, ha parlato in conferenza stampa in vista del match di EURO 2020 contro l’Austria. Le sue dichiarazioni.

OBIETTIVO – «Dobbiamo dare continuità di risultati, di atteggiamento, di entusiasmo, per arrivare dove vogliamo arrivare. Siamo contenti. Non per chi affrontiamo, ma perché siamo passati e abbiamo fatto un grande girone».

ESPERIENZA PERSONALE – «La mia è una favola, in quattro mesi sono successe tante cose. La mia forza in questo è stata quella di avere equilibrio prima. Sono stato lo stesso ragazzo di prima. È questa la cosa più importante di quello che mi accade: l’equilibrio, la gestione delle emozioni. Sono consapevole che è un punto di partenza, non di arrivo. Nel 2006 ero piccolo ma ricordo tutto. Era un momento magico come quello che vivo adesso. Quello che più sto rivivendo è quella passione, quella voglia di fare qualcosa di grande insieme. Spero che questo sia un punto di partenza per arrivare al nostro sogno».

MANCINI – «Mi sono sentito subito parte del gruppo, Mancini ci tratta tutti allo stesso modo. Sono stato io che fino a qualche mese fa vedevo questi come idoli e ora ci sono insieme: è stato più difficile per me che per gli altri inserirsi, mi hanno integrato e accolto benissimo».

MERCATO – «Sono cose che non ritengo importanti. Mi vivo questo sogno al meglio. Cerco di dare il mio contributo, quel che verrà lo vedremo più avanti, sono contento di fare quel che sto facendo».

Advertisement