Connettiti con noi

Campionato

Radu: «Siamo andati ad esultare dove dovevano essere i nostri tifosi»

Pubblicato

su

Stefan Radu ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo la vittoria contro l’Atalanta: queste le parole dell’esterno biancoceleste

Stefan Radu ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo la vittoria contro l’Atalanta: queste le parole del giocatore.

VITTORIA – «Oggi abbiamo fatto una grandissima partita contro l’Atalanta ma già mercoledì si era visto che la squadra c’è. Peccato per l’eliminazione perchè avevamo fatto una grandissima partita».

TENSIONE FINALE – «Ultimi duelli tra noi e Atalanta sono usciti scontri sia in campo che fuori ma oggi la squadra merita i complimenti per quello che ha fatto»

RECORD 11 VITTORIE CONSECUTIVE – «Dobbiamo fissarci degli obiettivi e superarli, magari superare questo record dell’anno scorso e vincere 12 partite»

LAZIO CON E SENZA RADU – «Se c’è una Lazio con o senza di me? Non lo so (ride ndr) magari hanno paura di me e corrono tutti».

RECORD DI PRESENZE – «Non riesco a trovare le parole in questo momento, sono felicissimo di giocare ogni domenica. Due settimane fa quando avevo superato il traguardo di partite in campionato ero contentissimo. Ogni partita giocata per la Lazio è una gioia»

Le parole di Radu a Lazio Style Radio

GARA – «Esultanza? Siamo andati sotto la curva, dove sarebbero dovuti essere i nostri tifosi. Abbiamo fatto già vedere mercoledì un cambiamento contro l’Atalanta, meritavamo il passaggio del turno. Oggi abbiamo fatto una partita di spessore, siamo stati concentrati e uniti perchè non potevamo perdere. Il mister ci ha detto che Ilicic non doveva girarsi e che dovevo stargli sempre vicino perchè sa inventarsi qualcosa e cambiare la partita, ma noi l’abbiamo preparata perfettamente.

C’è stata compattezza, non volevamo concedere nulla e l’abbiamo affrontata con la cattiveria giusta per non farli avvicinare alla porta. Siamo stati bravi a reagire al gol, non meritavano di vincere. Non ci siamo preoccupati continuando a segnare».