Primavera, Zilli e Kalaj: «Non c’è modo migliore per ripartire»

lazio primavera raul moro
© foto www.imagephotoagency.it

Primavera, importantissima vittoria della Lazio che si è imposta per 2-1 sulla Roma nel derby della Capitale

Al termine del derby, l’attaccante della Primavera biancoceleste Massimo Zilli e Segio Kalaj sono intervenuti ai microfoni di Lazio Style Channel.

ZILLI – «Siamo felicissimi, perché la partita di oggi era molto difficile. Siamo stati compatti ed uniti, questi tre punti valgono doppio. In attacco la partita è stata una guerra, ma abbiamo dato tutto. Dobbiamo continuare a lottare in questo modo, ogni membro della rosa ha contribuito al raggiungimento di questo risultato. Abbiamo ampi margini di miglioramento: sono in Primavera dallo scorso anno, possiamo ancora migliorarci. A chi mi ispiro? Ibrahimovic, ci provo! Provo sempre a dare una mano alla squadra: i miei compagni mi cercano con dei palloni alti, per questo mi sposto sul fronte offensivo per attirare spesso anche i difensori. Dobbiamo continuare a sacrificarci per il bene della squadra». 

KALAJ – «Serviva questa vittoria, soprattutto perché eravamo reduci da una serie di risultati negativi, non c’era modo migliore per ripartire. Il derby è una partita sempre particolare, noi più esperti abbiamo provato ad aiutare i nuovi, abbiamo mantenuto la pressione alta al punto giusto, questo gruppo è molto unito. Eravamo tranquilli, la rosa ha qualità, siamo stati sfortunati con i risultati, speriamo che questa possa rappresentare la vittoria della svolta. Il modulo conta fino ad un certo punto poi più importante è sempre l’interpretazione. Il nostro compito è sempre quello di farci trovare pronti. Mi trovo bene in coppia con Franco, proviamo sempre a dare il massimo per arrivare a subire meno gol possibili. La Roma è una buona squadra, con ottime individualità. In fase di non possesso abbiamo contenuto bene i giallorossi».