Pieri, ex arbitro: «La Lazio avrebbe potuto chiedere la ripetizione della partita con il Torino, ma…»

errori arbitrali
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex arbitro Tiziano Pieri è intervenuto a Lazio Style Radio, per parlare della squalifica combinata a Ciro Immobile

Ad una settimana di distanza dai fatti accaduti in Lazio-Torino, non si placano le polemiche sulla partita. Nettamente danneggiati i biancocelesti, costretti a rinunciare a Ciro Immobile anche a Bergamo. Proprio della squalifica del bomber napoletano, ha parlato l’ex arbitro Tiziano Pieri, intervenuto a Lazio Style Radio: «Il comunicato del Giudice Sportivo sulla squalifica di Immobile utilizza un giro di parole quando invece occorre avere il coraggio di prendere le decisioni. L’arbitro deve decidere nel bene o nel male; se si sbaglia, l’episodio va messo alle spalle. Se si è verificato un errore ed il Giudice Sportivo ritiene che questo sia stato commesso, non si può coniare la nuova terminologia ‘gravemente antisportiva’ nel mezzo. Se non c’è stata violenza, allora Immobile non andava squalificato. Così, di fatto, il Giudice Sportivo ammette che c’è stato un errore tecnico. Cambiare completamente il giudizio del fischietto, avrebbe portato la Lazio a presentare ricorso e richiedere la ripetizione della gara contro i granata per errore tecnico. Il caso Immobile farà giurisprudenza: in situazioni di scarsa definizione, si userà questa nuova terminologia che però è poco trasparente. Su questo ci sarà da riflettere».