Petkovic: “Dovevamo cercare di vincere. La squadra è con me e io con la squadra”

© foto www.imagephotoagency.it

Vladimir Petkovic ha parlato in conferenza stampa dopo la partita pareggiata a San Siro contro il Milan. 

“Calcolando tutto meritavamo di vincere. Dobbiamo dare di più, ci vuole più personalità ed orgoglio. Nel primo tempo abbiamo sbagliato tanto, nel secondo tutto il contrario”.

Un pensiero sul Milan:
“Hanno tanta qualità, è una squadra che può mettere in difficoltà chiunque. In questo momento non sono al massimo della forma psichica. Ma noi dovevamo concludere con una vittoria, manca un 10% che ci farebbe essere più cinici tentando di più”.

Hernanes?
“Un giocatore da solo non può far nulla.Nel primo tempo la squadra si è espressa male e così lui; ha preso anche qualche botta e ho deciso di inserire Onazi al suo posto per dare più corsa e semplicità al gioco della squadra” .

La sua panchina è salda?
“Non ho mai avuto la sensazione che ballasse, la squadra è con l’allenatore e l’allenatore con la squadra, la reazione del secondo tempo lo ha dimostrato bene”.

Petkovic è poi intervenuto ai microfoni di Sky Sport, Queste le sue parole: “La squadra non ha girato come dovuto nel primo tempo, Hernanes faceva parte della squadra, volevo muovere un po’ le acque. Ha preso 3-4 botte, non era al 100%. La squadra non crede ancora in sé stessa, abbiamo concesso troppo agli avversari, li abbiamo fatti tirare troppo. Abbiamo avuto anche le occasioni per chiudere la partita e portare a casa i 3 punti”. 

SEGUI LAZIONEWS 24 ANCHE SU TWITTER (CLICCA QUI)

 

Articolo precedente
Candreva soddisfatto: “Punto pesante. Marino si spoglia in caso di scudetto della Roma? Problemi suoi”
Prossimo articolo
Allegri: “Abbiamo concesso poco. Lazio pericolosa in contropiede”