Connettiti con noi

Hanno Detto

Jorginho: «Nella mia carriera è cambiato tutto grazie a Sarri»

Pubblicato

su

Jorginho ha raccontato molti momenti della sua carriera, parlando anche e soprattutto dell’importanza di Maurizio Sarri

Jorginho sempre più protagonista. Dopo le sue parole in conferenza, in una lettera scritta per The Players’Tribune, il centrocampista azzurro ha ripercorso molti momenti della sua carriera, parlando anche di Maurizio Sarri,

«Il mio inizio al Chelsea me l’ha fatta mancare ancora di più (Napoli, ndr). Ci ricordiamo tutti cosa dicevano no?! Ero troppo lento. Ero troppo fragile. Ero il figlio di Sarri. Mi sono così arrabbiato. Mi hanno sottovalutato. Ho avuto un inizio turbolento in ogni club in cui sono stato. Ogni club. Quando sono arrivato a Verona, non mi voleva nessuno. Mi hanno mandato in prestito in Lega Pro. Non mi voleva nessuno neanche lì. Ma ho continuato a lavorare e mi sono guadagnato il rispetto. Sono tornato al Verona e siamo stati promossi in Serie A. Ho avuto un anno difficile anche al Napoli, ma poi è arrivato Sarri ed è cambiato tutto».