Connettiti con noi

News

Panico: «La Morace farà bene. Inzaghi è un modello»

Pubblicato

su

Patrizia Panico – intervenuta a Lazio Style Radio – ha commentato l’arrivo di Carolina Morace in biancoceleste e non solo

Patrizia Panico – allenatrice ed ex calciatrice biancoceleste – è intervenuta ai microfoni di Lazio Style Radio. Tra i tanti temi toccati, anche il ritorno di Carolina Morace all’ombra del Colosseo: «Sono contenta che, anche nei grandi club, si possa far strada un’allenatrice donna. Ce ne sono tante che erano a casa e non venivano chiamate, sono felice che questa cosa stia cambiando e sono convinta che Carolina Morace possa far bene». 

INZAGHI – «Gattuso lo ha preso a modello? Simone è stato uno dei promotori di come si possa affrontare e sconfiggere l’Atalanta. È accaduto quest’anno ma anche nella stagione precedente. Ben vengano allenatori che rimodulano il proprio assetto pur di far guadagnare la squadra. C’è una differenza tra Lazio e Napoli, sicuramente. La Lazio viene da un percorso con Inzaghi da diverso tempo, sa già muoversi in un determinato modo e ha degli interpreti di spessore superiore in alcune parti del campo. È in totale fiducia e anche il fatto di perdere la Coppa Italia in quel modo ha creato una sorta di rivalsa. In campionato ha dimostrato una forte dose di personalità, di carattere». 

CAGLIARI – «Affrontarlo adesso non è piacevole, non è molto tranquilla come situazione. È stato chiaro il segnale del presidente sul rinnovo di Di Francesco, i nuovi acquisiti hanno dato un po’ la scossa. E poi stiamo parlando di un organico comunque competitivo. Non la vedo così di assetto definitivo, vedo che Di Francesco sta lavorando su un sistema che a lui non piace molto»

MENTALITÀ – «Tenere alta la concentrazione, la determinazione e quella voglia di vincere che ha messo in campo contro l’Atalanta. Quando incontri squadre forti, con le quali hai una forte rivalità, è molto più semplice trovare le motivazioni. Quando sfidi squadre di media-bassa classifica fai un po’ di difficoltà. Giocare per ultimo ti dà la possibilità di conoscere i risultati e capire, con la vittoria, dove andresti a posizionarti».