Oddo: «Commettiamo troppe ingenuità, soprattutto sui calci piazzati»

oddo
© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico abruzzese Massimo Oddo ha parlato al termine del match contro la sua vecchia Lazio

 Il tecnico del Pescara è poi intervenuto anche a Premium Sport: «Abbiamo commesso errori imperdonabili in difesa, e nel secondo tempo sono arrivati quattro gol. Siamo partiti malissimo, l’abbiamo rimessa in piedi e poi la mancanza di attenzione e cattiveria. Dobbiamo sempre dare il massimo fino alla fine. La gente ha ragione a contestarci, ma non ci preoccupa, noi andiamo avanti. Dobbiamo dare tutto ed evitare errori grossolani. Non mi piace vivere di retorica: questa è la situazione e c’entriamo tutti. Per me un allenatore non deve andar via, solo quando i giocatori non lo seguono. Io sento che i ragazzi mi seguono con passione, sbagliando o non sbagliando ma questo fa parte del calcio. Se la società pensa che non sto facendo un buon lavoro allora mi caccerà. Non vedo perché debba tradire tutti quelli che sono stati con me. Rigori sbagliati?Non è solo quello il problema, sui rigori non si può migliorare, o si sanno tirare oppure noi. Il problema vero è che non ho mai messo due volte di fila la stessa squadra, c’è sempre qualcosa. È un’annata particolare, sembrano scusanti, ma non è stato fino ad ora un anno fortunatissimo».

SKY SPORT – L’allenatore del Pescara Massimo Oddo è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per commentare la pesante sconfitta della sua squadra per 2-6 contro la Lazio. Queste le sue parole: “Abbiamo preso giocatori pronti: Bovo stava benissimo, Gilardino pure. Poi si sono fermati in allenamento. Ci sono troppi episodi negativi. Il nostro limite? Facciamo errori noi, ingenuità. Vedi le palle inattive, perdiamo gli uomini sulle marcature. Sì, abbiamo dei grandi limiti. Ma non è mancanza di bravura. Sono piccole cose che poi ti fanno prendere gol. Non solo errori tecnici, ma anche mentali. Eppure le linee di gioco ci sono, le trame pure”.

Articolo precedente
FiorentinaSerie A – Ripartono Lazio e Atalanta, crisi Milan. Vince il Sassuolo
Prossimo articolo
SupercoppaLa Lazio travolge il Pescara: poker di Parolo e l’Europa torna vicina