Connettiti con noi

News

Nicchi: «Ci dicano cosa fare, non possiamo aspettare così a lungo»

Avatar

Pubblicato

su

nicchi

Intervenuto ai microfoni di Radio Rai, il presidente dell’AIA Nicchi ha tuonato dopo le decisioni del governo sulla ripresa della stagione

Dopo i dubbi sulla ripresa del campionato, tramutati in decreto annunciato ieri dal Premier Conte, da parte del Governo, il presidente dell’Associazione Italiana Arbitri Marcello Nicchi ha tuonato, commentando così la situazione:

RIPRESA STAGIONE – «Si riparte? Al momento dico 50 e 50. Si tratta di vedere lo sviluppo degli eventi e prendere una decisione. Bisogna valutare se il rischio è enorme, e allora è inutile perdere tempo, o se il rischio è calcolato e se ce lo possiamo permettere, e allora sarebbe il momento di dare fiducia e serenità. Chi deve prendere le decisioni, le prenda, senza paura, e ci dica se possiamo tornare a giocare presto o se dobbiamo restare fermi due anni».

ALLENAMENTI – «Tutta la popolazione è stata rispettosa di tutte le disposizioni governative e ha fatto tutto quello che è stato chiesto di fare. Ma inizio a essere moderatamente pessimista: mi sembra di vedere che non abbiamo ancora capito chi prende le decisioni e chi deve farlo. Per dei professionisti fermi da così tanto tempo sentirsi dire che dobbiamo aspettare altri 20 giorni per provare a ricominciare è stata una bella mazzata. Si rimane poi sorpresi da un fatto: pochi giorni fa, quando ci siamo confrontati con Spadafora e le altre componenti federali, è stato da tutti riconosciuto che il protocollo era di grande spessore e valore. Ora si apprende che non è buono. Spero allora che ce ne venga fornito uno migliore se ci si riesce».

 

 

Advertisement