Murgia, le parole dello zio: «Ha sempre seguito i consigli di società ed allenatori. E’ il nostro orgoglio!»

© foto www.imagephotoagency.it

Eroe del match di Supercoppa, le prestazioni di Alessandro Murgia hanno riempito il cuore dei suoi cari di un immenso orgoglio. Ecco le parole dello zio…

Ciuffo biondo, fisico asciutto e gli occhi curiosi di chi segue un sogno, da sempre. Alessandro Murgia, centrocampista capitolino classe ’96 – laziale ‘fino all’osso’ – è la vera sorpresa della squadra targata Inzaghi. Il suo gol al 93′ contro la Juventus ha permesso a capitan Lulic di alzare al cielo la Supercoppa; ha concesso ai tifosi biancocelesti di festeggiare per il trofeo della stagione; ed ha riempito di orgoglio il cuore di tutti coloro che hanno sempre scommesso su di lui, sostenendolo ed incitandolo. Tra di essi, suo zio Peppino, abitante di un piccolo paese della Sardegna. Proprio lui ha rilasciato un’intervista a lanuvoasardegna.it: «Ha sempre seguito i consigli della società e degli allenatori. Anche in vacanza ha sempre fatto una vita regolata senza distrazioni e discoteche. A letto presto e subito al campo, per lui il calcio è vita! E’ una grande promessa del calcio italiano e, anche se non è nato in paese, è un orgoglio per la nostra comunità. Speriamo di rivederlo presto nella cittadina di origine della sua famiglia». La rete della giovane Aquila è, probabilmente, solo l’inizio, il primo passo, di una brillante carriera. Murgia è già a buon punto…