Emergenza Coronavirus, Mignogna: «Basito dalla non sospensione delle Coppe europee»

© foto @CalcioNews24

L’Avv. Mignogna ha espresso il suo pensiero sul momento che lo sport sta vivendo a causa dell’Emergenza Coronavirus

L’Avvocato Gian Luca Mignogna, in prima linea per la riassegnazione dello Scudetto del 1915, è intervenuto sulle frequenze di Radiosei per dire la sua sul momento che sta vivendo il calcio italiano e non solo:

BLOCCO CAMPIONATO – «Quella del Consiglio Federale sarà una semplice ratifica della sospensione della Serie A come di ogni altra attività sportiva. Se sarà una cosa provvisoria o definitiva, lo dirà solo il tempo. Nessuno conosce la capacità di tenuta del sistema Italia, e soprattutto nessuno è in grado di capire se ci sarà tempo di recuperare tutti i match persi. La stella polare, spesso, sono gli interessi economici».

EUROPA – «Sono basito che non sono stati sospesi allenamenti, le competizioni europee. Ogni squadra, tra tesserati, staff tecnico e sanitario, ha un organico di cinquanta persone. Tutti hanno famiglia, con mogli, figli. C’è un movimento di circa duemila persone, che sono potenzialmente portatori del virus. La gestione di tutta questa questione emergenziale, sia dal punto di vista sportivo che politico, lascia più di qualche perplessità».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy