RadioRadio, Max Giusti: «Non sono anti-laziale, nella Roma di chi potrei fare la parodia?»

© foto As Roma 29/09/2019 - campionato di calcio serie A / Lazio-Genoa / foto Antonello Sammarco/Image Sport nella foto: Claudio Lotito

Max Giusti è intervenuto a RadioRadio per chiarire il suo siparietto in cui fa la parodia del Presidente della Lazio, Lotito

Max Giusti è intervenuto a RadioRadio nel pomeriggio. Il comico ha chiarito il siparietto relativo al presidente della Lazio Claudio Lotito.

«Oggi è il mio Radio-Day, almeno fa ridere, no? Credo sia un momento delicato per i tifosi della Lazio, ne ho parlato anche con amici che mi hanno detto che la Gazzetta stia sparando forte con la Lazio, io non lo avevo proprio seguito, mi è venuto spontaneo. Lotito ha fatto una cosa fighissima, io con lui ho la sindrome di Stoccolma, sono anni che ne faccio l’imitazione, lui viene a vedere i miei spettacoli, siamo amici, non l’ho mai preso in giro. Sono della Roma ma faccio Lotito da anni, se qualcuno si è sentito offeso chiedo scusa. Mi faceva sorridere che Lotito chiamasse Tare per l’aereo, da lì un mondo di tifosi si è giustamente risentito, non voglio avere la presunzione di infischiarmi dei sentimenti degli altri. Non era mia intenzione, volevo solo far ridere la gente.

Io non sono un anti-laziale. Ho voluto intervenire invece di chiudermi. Nella Roma di chi faccio la parodia? La cosa che ha fatto Lotito è grandiosa, lo dico serenamente. So che è andato il mio video alla Domenica Sportiva, fossi andato lì non lo avrei fatto, trasmettere il mio video è stato visto come una presa in giro, ma a quel punto non ero più io, era di tutti».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy