Connettiti con noi

Hanno Detto

Parolo: «Inzaghi era un maestro ma il derby lo vince Pioli»

Pubblicato

su

Parolo: «Inzaghi era un maestro in questo. Nello spogliatoio nessuno parlava male di lui. Il derby però lo vince Pioli»

Intervenuto ai microfoni del Corriere dello Sport, Marco Parolo ha raccontato pregi e difetti del tecnico dell’Inter Simone Inzaghi. Di seguito le sue parole.

INZAGHI – «È stata ua sorpresa vedere quanto è migliorato in cinque anni alla Lazio. Resistere così a lungo in un ambiente complicato come quello di Roma non era facile, ma lui ci è riuscito. È diventato un allenatore davvero molto forte».

PREGI – «Di lui mi piaceva la capacità di metterti a tuo agio, di coinvolgerti e coccolarti. È un tecnico che tira fuori il meglio da tutti i suoi uomini e nello spogliatoio nessuno parlava male di lui».

DIFETTI – «A volte si lasciava prendere troppo dalla partita. Essere istintivo è, allo stesso tempo, un suo pregio e un suo difetto».

SCARAMANZIE – «A Roma era Inzaghi a sentire più il derby e così a trasmettere più carica al gruppo»

DERBY – «Chi vincerà? Dico Milan. Due giocatori decisivi saranno Ibra e Leao da una parta, Lautaro Martinez e Perisic dall’altra. Il Toro non segna da sei partite e Inzaghi sa come motivarlo».

CENTROCAMPO – «Il Milan ha quello più strutturato e completo. L’Inter ha due grandi individualità come Barella e Brozovic, ma non ancora un terzo titolare fisso».