Connettiti con noi

Hanno Detto

Lombardi: «Futuro? Sono in prestito dalla Lazio, ma alla Salernitana…»

Pubblicato

su

lombardi calciomercato lazio ritiro marienfeld

Cristiano Lombardi, esterno in prestito alla Salernitana, ha rilasciato delle dichiarazioni al Corriere dello Sport sul proprio futuro

Torna a parlare ancora Cristiano Lombardi. L’esterno della Lazio, classe 1995, è in prestito alla Salernitana e ha rilasciato delle dichiarazioni al Corriere dello Sport sul proprio futuro. Ecco le sue parole.

SULLE SUE CONDIZIONI – «Ora mi sento bene e non accadeva da un anno. Ogni volta che rientravo avevo sensazioni non positive, adesso non avverto più fastidi. Sono stato molto chiaro col mister: non sono tornato per essere un protagonista, non potrei, ma se servirà una mano per gli ultimi minuti, per qualche scorcio di partita o per gli eventuali playoff, io ci sarò».

SUGLI INFORTUNI – «Quello è stato il primo infortunio grave della mia carriera, fu addebitato al caso. Purtroppo non c’è una comune linea di pensiero sulle lesioni muscolari. Se hai delle ricadute, non è colpa di nessuno e di tutti. A luglio, a Crotone, altro infortunio, sempre nella stessa zona. Sembrava che il problema fossero queste cicatrici divenute più rigide anche per il lockdown. La Salernitana non c’entra nulla, sia chiaro, sulle lesioni muscolari le interpretazioni sono tante. Non ero pronto per tornare e a Vicenza, il 20 ottobre scorso, mi sono fatto male di nuovo. Poi a gennaio un altro problema, in allenamento, conseguenza del primo. Allora, sono andato in Spagna a curarmi».

SUL FUTURO – «L’unico che ci credeva in estate era il mister perché sapeva quello che ci avrebbe proposto. Devo fare un plauso alla squadra: ho visto la capacità di soffrire senza disunirsi, sono strabiliato. Ed è merito dell’allenatore. A Salerno sono in prestito dalla Lazio, ma alle giuste condizioni rimarrei volentieri a titolo definitivo. Lo devo alla società, al direttore Fabiani, al tecnico, al gruppo e ai tifosi».

Advertisement