Lo Monaco si complimenta con Lotito: «Cessione di Keita? Grande operazione!». Poi su Paletta…

lo monaco
© foto www.imagephotoagency.it

L’amministratore delegato del Catania ha detto la sua sull’operazione che ha portato Keita al Monaco e 30 milioni nelle casse della Lazio

«La cessione di Keita è stata una grande operazione di Lotito. Dopo tante altalene piazzare questo colpo al Monaco mette tutti d’accordo». In questo modo, Pietro Lo Monaco ha commentato la trattativa conclusa ieri tra Lazio ed il club del Principato per il talento classe ’95. Intervenuto ai microfoni di Radio Incontro Olympia, l’amministratore delegato del Catania ha continuato: «L’incasso è abbastanza importante se ci si riferisce al contratto in scadenza. L’auspicio di sostituirlo degnamente è un qualcosa al quale mi associo anche io. Un futuro in un grandissimo club? I solisti devono essere a livello di Messi, e Messi lo è fino a un certo punto. Deve migliorare in questo aspetto».

NIANG – «Questo è un altro di quei calciatori stile Muriel di qualche anno fa. Una mina che deve esplodere. In un contesto come quello della Lazio potrebbe mostrare le proprie qualità, io lo monitorerei».

PALETTA – «Al di là della facile ironia è un buon zappatore. Penso che tale acquisto abbia comunque il gradimento del tecnico. Davanti la Lazio continua a fare passi in avanti. Immobile si è fatto trovare pronto e Milinkovic esploderà. E’ un calciatore che ha tutto, nonostante non abbia ancora espresso tutte le sue qualità».

IMMOBILE – «Attaccante nato per fare gol. Il suo problema è stato l’estero. A  lui devono farlo giocare solo soletto lì davanti, senza troppi compagni vicini. Strakosha? Lo conosco bene e mi sembra abbia meritato l’attenzione di tutti. Dà una certa tranquillità!».