Lazio, Leiva: «Ho pensato di tornare in Brasile ma non avevo l’autorizzazione del club»

lazio leiva
© foto www.imagephotoagency.it

Il centrocampista della Lazio ha partecipato ad una live su Instagram in cui ha parlato anche dell’inizio della quarantena

Il centrocampista della Lazio Lucas Leiva durante una live su Instagram con Esporte Interativo, ha parlato anche dell’inizio della quarantena a Roma. Ecco le sue parole.

«Ho pensato per un momento anch’io di andare in Brasile, ma non avevo l’autorizzazione del club anche perché una volta tornato avrei dovuto fare due settimane di quarantena a casa. Per cui tutti i giocatori hanno deciso di fare la quarantena qui in Italia e nessuno è stato autorizzato a lasciare il paese. Questo isolamento sta durando più di quanto tutti noi avremmo immaginato. Il mio primo pensiero era rivolto alla mia famiglia, teoricamente pensavo che il Brasile fosse più sicuro per loro, anche perché la situazione lì non era grave come in Italia e forse non lo è ancora agli stessi livelli. Ma rimanendo qui in isolamento ho pensato che fosse meglio passarlo tutti insieme in famiglia».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy