LE PAGELLE di Stoccarda-Lazio: Lulic e Candreva due frecce… Che bravo Onazi!

© foto www.imagephotoagency.it

Marchetti 6,5 – È bravissimo nei primi minuti a respingere un colpo di testa avversario ravvicinato. Attento e concentrato nelle uscite, rischia l’ammonizione perqualche partita di tempo di troppo.

 
Pereirinha 5,5 – Inizio da incubo, dalla sua parte i giocatori dello Stoccarda fanno quello che vogliono e creano due occasioni da gol nitide. Va meglio con il passare dei minuti ma è ancora un punto interrogativo.
 
Cana 6,5 – Sostituisce egregiamente Biava sul centro-destra di difesa. Sempre sicuro e preciso negli interventi, nel primo tempo sfiora un gran gol di testa.
 
Ciani 6,5 – Così come Cana offre una prestazione attenta, precisa e puntuale. Si è ripreso bene dopo la disfatta di Siena e si vede.
 
Radu 6 – Fa quello che deve fare sulla sinistra. Sbaglia poco ma offende raramente. Si limita al compitino con la fascia da capitano sul braccio.
 
Onazi 7,5 – Prende subito in mano le redini del gioco e fa filtro davanti alla difesa. Nella ripresa sale in cattedra, detta i tempi e fa un gol da stropicciarsi gli occhi. Forza della natura e… Predestinato.
 
Hernanes 6,5 – Si nota subito perché è privo di caschetto. Sarà questo ma il profeta è sembrato un altro giocatore. Sempre nel vivo del gioco e padrone del centrocampo con Onazi.(Dal 71′ Gonzalez SV)
 
Candreva 7 – Solita freccia sulla destra. Sforna cross con il contagiri e mette in crisi la difesa tedesca in continuazione. Nel finale si divora il gol dello 0-3 che avrebbe chiuso la qualificazione.
 
Ederson 7,5 – Anche lui come Onazi è il vero trascinatore della Lazio. Porta in vantaggio i suoi con un gran sinistro, poi gestisce palla e a tratti da spettacolo. Un’arma in più, infortuni permettendo. (Dal 63′ Ledesma 6 – Mette muscoli e cervello in mezzo al campo)
 
Lulic 6,5 – Padrone della fascia sinistra. Ripiega ed offende con costanza, anche lui nel finale sfiora il gol che avrebbe coronato una fantastica partita per lui e per la Lazio.
 
Kozak 6 – A volte è lasciato troppo solo dalla squadra ma offre un contributo di impegno e sacrificio. La sufficienza è d’obbligo. (Dall’81’ Floccari SV)
 
Petkovic 7 – Azzecca la formazione iniziale scioccando tutti. La sua Lazio in Europa vola che è una meraviglia, l’obiettivo è quello di ripartire anche in campionato. Con Ederson e Onazi in più.
Articolo precedente
Super Lazio, Stoccarda abbattuto!
Prossimo articolo
Petkovic è prudente: “Abbiamo il 51% di possibilità di passare il turno”