Le pagelle di Chievo Verona-Lazio: Immobile salvatore della patria, Milinkovic e Wallace inguardabili. Correa assist-man

pagelle lazio sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Le pagelle di Chievo Verona-Lazio 1-1, sfida valida per la 14^ giornata di Serie A TIM

Alle ore 18:00 è andata in scena la sfida con il Chievo Verona allo Stadio Marcantonio Bentegodi. Ecco le pagelle dei biancocelesti.

STRAKOSHA 5,5: Una partita non impegnativa fino al 24′ quando viene folgorato da Pellissier, per il resto della gara non viene mai impegnato, ma sul gol del 39enne poteva fare qualcosa in più.

WALLACE 5: Prende spesso l’iniziativa effettuando diversi lanci lunghi (e rischia anche tanto). Sbaglia tutti gli anticipi, commette tanti falli e al 24′ il brasiliano perde Pellissier che poi folgora Strakosha.

ACERBI 6: Come al solito una sicurezza, e sono 141 partite consecutive. E’ complice però nel gol di Pellissier. Al 60′ è provvidenziale su una conclusione di Bani.

RADU 5,5: Ottime coperture e anticipi, anche se a volte è protagonista di interventi troppo irruenti. (46′ CAICEDO 6: Entra per poter dare maggiore verve al reparto offensivo e così accade, aiutando i propri compagni ad agguantare il pareggio).

MARUSIC 4,5: Nella prima frazione si fa vedere principalmente durante gli iniziali 10′, poi soffre e non poco le incursioni dei gialloblù. Qualche traversone interessante ma nulla più. (54′ PATRIC 5,5: Entra e sicuramente fa meglio del montenegrino proprio da lui sostituito. Al 90′ salva la Lazio con una ‘spazzata’, visto che la porta era sguarnita).

PAROLO 6: Una partita un po’ sottotono quella del centrocampista lombardo, ma rimane sempre fondamentale. Al 32′ serve un cross in area su cui arriva Correa ma colpisce male. Tre minuti dopo tenta una pericolosa conclusione su cui arriva Sorrentino con la punta delle dita. Si conferma uno dei migliori in campo.

BADELJ 6: Spirito di abnegazione e buone geometrie. Il croato è autore di una buona partita in cui è andato anche molto vicino al gol. (81′ BERISHA: SV).

MILINKOVIC-SAVIC 5: Siamo ancora lontani dal ‘Sergente‘ ammirato lo scorso anno. Sbaglia anche degli stop semplicissimi e non riesce mai a fare la scelta giusta nel momento del passaggio.

LULIC 5,5: Sempre presente al momento del bisogno, si fa vedere continuamente sulla fascia sinistra. Pian piano soffre il pressing e le ripartenze del Chievo.

CORREA 6,5: Al 32′ impatta male di testa su cross di Parolo, in numerose occasioni infastidisce la difesa veronese. Al 65′, dopo un secondo tempo in crescendo, serve l’assist a Immobile per la rete del pari.

IMMOBILE 6,5: Durante la prima frazione è quasi del tutto assente dal gioco, anche se i propri compagni non lo cercano a dovere. Unico squillo del primo tempo, una conclusione alta al 42′. Al 54′ è autore di una conclusione insidiosa su cui arriva molto bene Sorrentino. Al 65′ mette la firma sul pareggio laziale con un gran gol. 11′ dopo prende anche un palo. MOSTRUOSO.

ALL. INZAGHI 6: Dopo la brutta prestazione di Nicosia, anche il primo tempo di Verona non promette niente di buono. Sceglie le sostituzioni nel miglior modo possibile, agguantando il pareggio. Ma il pareggio di certo non corrisponde alle potenzialità di questa squadra.

 

Articolo precedente
marescaLa moviola di Chievo-Lazio: tutto facile per Maresca
Prossimo articolo
immobileLa giocata del match – Un lampo di Correa e Immobile regala il pareggio alla Lazio – VIDEO